contatore accessi free

Gianni Maggi – Capogruppo M5S alla regione Marche sul rinvio di Aerodorica: "La spudoratezza del Pd è senza limite"

1' di lettura Ancona 16/01/2018 - Oggi è tornata in aula la mia mozione su Aerdorica rinviata per non disturbare il bando pubblico col quale la regione Marche offriva la maggioranza delle azioni della società a compagnie private.

Al bando nessuno ha risposto, purtroppo nessuno vuole Aerdorica, per questo avevo chiesto con la mia mozione di togliere la dichiarazione di direzione e controllo di regione Marche come socio di Aerdorica per non rispondere, come dice il Codice Civile, del pagamento dei sui debiti.
L'Assessore Casini mi ha detto che la Regione non svolge azione di direzione e coordinamento ma che la dicitura che dice ai fornitori e ai creditori che la Regione farà fronte agli impegni e ai debiti nel caso Aerdorica sia inadempiente non verrà tolta.
Ho chiesto spiegazione di questa contraddizione e l'Assessore, non sapendo cosa rispondere, mi ha detto che se non capivo il concetto era un mio problema.
La volontà di non fare chiarezza vuol dire forse che la Giunta da una parte dice hai fornitori di vendere senza timore ad Aerdorica beni e servizi perché è la regione Marche a garantirne il pagamento per poi, dall'altra, tirarsi indietro in caso di insolvenza dicendo che non ci sono i presupposti che il Codice Civile indica per l'azione di direzione e coordinamento e quindi per rispondere in solido dei debiti di Aerdorica?
Se nella politica del Pd c'è anche il gioco delle tre carte nella mia c'è un esposto alla Corte dei Conti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-01-2018 alle 18:50 sul giornale del 17 gennaio 2018 - 929 letture

In questo articolo si parla di politica, Gianni Maggi, M5S, MoVimento 5 Stelle Ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aQKj