contatore accessi free

Elezioni. "Ancona non ha più un'anima". Stefano Tombolini sfida la Mancinelli, sarà il futuro candidato sindaco del centrodestra civico

Stefano Tombolini 3' di lettura Ancona 20/01/2018 - L'ingegnere e consigliere comunale Stefano Tombolini, forte dell'appoggio si numerose civiche di provincia e città, entra in campo e sfida apertamente l'attuale Sindaco PD di Ancona Valeria Mancinelli. Sarà lui il futuro candidato sindaco del centrodestra pronto a strizzare l'occhio anche ad una parte della sinistra e che lascia la porta aperta anche ad Italo D'Angelo. Tombolini: "Aperti a tutti, tranne il PD". L'amministrazione Mancinelli? "Stanno lavorando alla mercificazione di questa città". Il video

Saranno aperti a tutti tranne il Pd. E' così che i rappresentanti del progetto civico scendono in campo con un nome e cognome, quello dell'Ingegnere attivo nella politica e padre di famiglia Stefano Tombolini. Sarà lui, infatti, il candidato sindaco dello schieramento civico del centrodestra che non esclude D'Angelo e che ammicca anche alla sinistra. Ma nella lista niente apertura al Pd. Un concetto chiaro e forte espresso dallo stesso Tombolini. "Da 30 anni ricopre incarichi di vertice nelle municipalizzate, non è il cambiamento".

Nonostante il no secco al Pd, pare che ci siano ancora speranze per D'Angelo che recentemente aveva dato il suo diniego all'appoggio di progetto Civico. "Più sono i pioli della scala e più possiamo arrivare in alto". Afferma Tombolini. Un dialogo dunque aperto come spiega a termine della conferenza di oggi anche la coordinatrice del progetto ed ex consigliere comunale Letizia Perticaroli. "Contentissimi se D’Angelo volesse rivedere la sua posizione, anche se comprendiamo i motivi che lo hanno spinto a decisioni diverse" spiega l'ex rappresentante di Alleanza per l'Ancona affiancata dal Marco Giampaoletti esponente di Insieme Civico. "Non vogliamo le poltrone, vogliamo far partecipi i cittadini" aggiunge Giampaoletti.

Tombolini è pronto a sfidare, dunque, una maggioranza e soprattutto un sindaco che, a suo avviso, non rappresenta né Ancona, né il cambiamento. Un cambiamento necessario, stando agli intervenuti, proprio come inneggia lo slogan della civica "E' ora di cambiare". Un cambiamento che si preavvisa quasi "radicale" spalancando le braccia a realtà diverse (Già unite le civiche 60100, Servire Ancona, Insieme Civico e Ankon Nostra, apre ai partiti ed altre civiche del centrodestra, ma ammica anche al centrosinistra ndr), unite tutte da un obiettivo comune: scalzare l'amministrazione Mancinelli, con tanto di Sindaco.

Ed ora la sfida è aperta, perchè "Ancona non ha più un anima", quella di "una città normale".
"Noi siamo una città al di sotto dei livelli della normalità, siamo una città che si accende per una ruota natalizia...e ci dimentichiamo che siamo fermi ad una città che è la stessa da tantissimo tempo" spiega Tombolini. Allora l'appello del neo candidato è chiaro: "Facciamo una città diversa e facciamo dei cittadini normali" conclude rivolgendosi ai cittadini.

E allora Tombolini punta ad una "mobilità diversa intesa come chiave dello sviluppo" e ad una "ciclabile vera" con un ripensamento del trasporto pubblico tanto caro al consigliere Tombolini verso una visuale più a favore dell'ambiente che riduca le polveri sottili. Ma anche creare un circuito virtuoso tra artigianato e aziende e soprattutto un ripensamento in merito all'urbanistica ("Andiamo avanti con un pieno regolatore scritto nel 1989" dice Tombolini) e all'edificabilità crescente a favore del riutilizzo delle realtà e "contenitori" esistenti. Parole spese anche per lo sport, l'università e la cultura. Una cultura che guardi alle capacità dei giovani artisti e più in generale alle possibilità di lavoro delle giovani menti, così come sua figlia, che oggi "non vedono il loro futuro ad Ancona".

"Perchè devo continuare a vivere in questa città, perchè devo dire a mia figlia di rimanere qui?" Si chiede Tombolini. Nonostante questi dubbi Tombolini ci sarà con tanto di appoggio. "Noi ci saremo, non con l'ambizione di esserci o non esserci, ma per scavalcare il muro".

Clicca sul video sotto per visualizzare ndr








Questo è un articolo pubblicato il 20-01-2018 alle 16:08 sul giornale del 22 gennaio 2018 - 4219 letture

In questo articolo si parla di elezioni, politica, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, stefano tombolini, redazione@vivereancona.it, articolo, 2018, candidato centrodestra, Civiche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aQSy





logoEV
logoEV
logoEV