contatore accessi free

Cede droga a giovane anconetano, 30enne arrestato dai Carabinieri

2' di lettura Ancona 07/03/2018 - Cede droga ad un giovanissimo anconetano sotto la pioggia battente, 30enne arrestato dai Carabinieri.

Nell'ambito dei servizi antidroga posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Ancona nella serata di lunedì 5 marzo è stato tratto in arresto un cittadino tunisino di anni 30. Più nello specifico un servizio ben articolato dai militari della Stazione di Ancona Brecce Bianche – guidati da Giuseppe Caizzo – nel corso di un controllo nella zona di Passo Varano ha permesso di notare nei pressi di un terreno incolto un uomo di origini nord africane che nonostante l’intensa pioggia, si trovava in prossimità di un muretto posto in una zona disabitata, come se stesse aspettando qualcuno. Questa vicenda, soprattutto in virtù delle avverse condizioni meteo, non è sfuggita all’attenzione dei militari poi presi da forti sospetti che dietro quella “strana sosta del tunisino” ci potesse essere qualcosa di losco. A riprova del sospetto, infatti, dopo pochi minuti i militari notavano l’avvicinarsi nella predetta zona un’auto dalla quale scendeva un ragazzo di circa 20 anni che dopo essersi avvicinato al nord africano e, subito dopo aver ricevuto da quest’ultimo qualcosa, ripartiva a grande velocità. Una scena, pressoché identica a quella precedentemente descritta, si ripresentava dopo appena circa un quarto d’ora.

Lo scenario non lasciava quindi alcun dubbio inducendo i militari a credere che i repentini contatti tra gli automobilisti e il tunisino fossero finalizzati all’acquisto di droga. Determinati da questo forte sospetto, i militari, vistiti ripresentare una terza scena analoga alle due precedenti, decidevano di intervenire bloccando sia il nord africano che l’avventore/automobilista avvicinatosi. Dopo un vano tentativo di fuga da parte del cittadino tunisino quest’ultimo veniva rintracciato a pochi metri di distanza e sottoposto a perquisizione personale veniva trovato in possesso di circa 150 euro debitamente occultati all’interno dei pantaloni nonché nel “luogo di spaccio” – ricavato dietro ad alcune pietre abilmente posizionate – rinvenivano un vero e proprio “droga shop” con bustine in plastica per il confezionamento dello stupefacente, un bilancino di precisione, 30 grammi di eroina e circa 10 grammi di cocaina, nonché due telefoni cellulari.

Il quadro investigativo così delineato legittimava i militari operanti a trarre in arresto il tunisino A.H. 30 enne pluripregiudicato per reati specifici nonché per rapina e tentato omicidio e a condurlo presso la casa circondariale di Ancona Montacuto dove tutt’ora si trova in attesa del previsto interrogatorio del G.I.P. Segnalato alla competente autorità prefettizia, invece, l’anconetano che poco prima aveva acquistato dal tunisino la sostanza stupefacente.






Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2018 alle 16:58 sul giornale del 08 marzo 2018 - 1276 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aSow





logoEV
logoEV