contatore accessi free

Berardinelli (FI) sul caso Pippo Bar: "Trovare una mediazione per evitare ricorsi al Tar"

1' di lettura Ancona 13/05/2018 - Appena avuto notizia dell'assurda Ordinanza della sindaca Mancinelli che ha fissato orari di apertura e chiusura improbabili per il Pippo Bar, mi sono attivato con gli Uffici comunali per evitare eventuali ricorsi al TAR che, oltre a rappresentare una spesa per il titolare, potrebbe rappresentare un costo per i cittadini di Ancona in caso di soccombenza.

La cosa più grave, al di là del danno evidente per l'attività commerciale, ed è la cosa che come consigliere comunale mi duole, è che gli orari imposti, dalle 8 alle 20, creano un danno ai cittadini, a cui verrebbe ad esempio a mancare il servizio bar nel periodo della mattina presto prima di recarsi al lavoro. È evidente che sarebbe opportuno trovare una soluzione concordata che impegni il titolare a migliorare il rapporto con i residenti, ad esempio rinunciando ad organizzare eventi con musica o a predisporre un servizio esterno al bar per controllare eventuali comportamenti esagerati degli avventori. Mi sembra che la disponibilità dei privati ad un accordo ci sia, mentre va verificata la volontà dell'amministrazione comunale a disciplinare al meglio l'attività commerciale evitando ordinanze esageratamente punitive.


   

da Daniele Berardinelli
consigliere comunale Forza Italia




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2018 alle 23:59 sul giornale del 14 maggio 2018 - 824 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica, ancona, Daniele Berardinelli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aUvg





logoEV
logoEV