contatore accessi free

Tragedia sfiorata nel sottopasso di via Caduti del Lavoro. Ecco i nomi dei poliziotti eroi

3' di lettura Ancona 14/06/2018 - Hanno un nome ed un cognome i poliziotti eroi intervenuti giovedì mattina ad Ancona per soccorrere le due donne rimaste intrappolate dentro l'abitacolo dell'auto nel sottopasso allagato. A rompere per primo il finestrino del mezzo, senza esitare, l'agente scelto Simone Cingolani. La Dirigente delle Volanti Cinzia Nicolini: "Onorata di dirigere le Pantere".

Si tratta degli Agenti delle Volanti in servizio ad Ancona. Il Vice Ispettore Benedetto Fanesi, l'Assistente Capo Pietro Golia, i due Assistenti Marco Cropo e Diego Ravarelli e due Agenti scelti Andrea Fioretti e Simone Cingolani. E' stato proprio quest'ultimo a rompere il finestrino dell'auto. A prendere la parola anche Cinzia Nicolini, Dirigente delle Volanti della Questura dorica alla quale appartengono gli agenti: "Onorata di dirigere le Pantere".


I Fatti. Ha attraversato il fiume di acqua riversatasi nel sottopasso allagato per poi raggiungere il finestrino della Citroen Picasso dove le due donne anziane erano rimaste intrappolate. E' qui che l'Agente Scelto Simone Cingolani è riuscito a rompere il finestrino tentando la disperata impresa di estrarre le due signore bloccate in auto dalla pressione dell'acqua aiutato dai suoi colleghi delle Volanti intervenuti sul posto. Momenti concitati ripresi da una famiglia che si trovava a passare di lì con i loro bambini a bordo (vedi video sotto ndr).

Erano le 10.50 circa di questa mattina quando numerose telefonate pervenivano al 113 della Sala Operativa della Questura di Ancona. Più e più chiamate che segnalavano l'auto in questione ferma nel sottopasso allagato di Via Caduti del Lavoro. L'innalzamento del livello dell'acqua in pochi minuti stava pericolosamente aumentando a causa della forte pioggia. E' così che la macchina dei soccorsi si metteva il moto scongiurando, grazie al perfetto tempismo, quella che poteva essere una tragedia.

Le Volanti si posizionavano ad entrambi gli ingressi del sottopasso bloccando dapprima il traffico e rassicurandosi che non vi fossero altri automobilisti coinvolti. Altri agenti si preparavano a compiere l'impresa: quella che avrebbe messo in salvo le due malcapitate. E' così che le due donne venivano, dopo aver forzato il finestrino della C4, estratte con fatica nell'auto nel frattempo sommersa dall'acqua quasi fino al tettuccio.

Gli Agenti non hanno esitato un attimo a salvare la vita alle due donne raggiungendole a nuoto e, poiché le portiere erano bloccate, hanno dovuto infrangere i finestrini della stessa per evitare che l'acqua inondasse l'abitacolo. E' stata la loro prontezza a far si che le due donne, tra cui un'ultraottantenne, poi trascinate a peso poco più in là in una zona sicura, fossero tratte in salvo. Una storia a lieto fine grazie al coraggio di questi poliziotti eroi che in una giornata come tante hanno sfidato il pericolo, l'incolumità della loro stessa vita, per compiere il loro dovere. Un gesto straordinario che dovrebbe far riflettere tutti noi.

Le immagini amatoriali del soccorso, il video del salvataggio ndr








Questo è un articolo pubblicato il 14-06-2018 alle 16:05 sul giornale del 15 giugno 2018 - 4978 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, cinzia nicolini, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/aVBK





logoEV
logoEV