contatore accessi free

Sessantacento Ancona: Casa Popolari prima agli anconetani, 200 firme raccolte in piazza

1' di lettura Ancona 14/10/2018 - Oltre 200 le firme raccolte in poco più di due ore dall'associazione civica Sessantacento Ancona sul tema della modifica dei criteri di assegnazione dell'edilizia residenziale pubblica.

Il consigliere Comunale Stefano Tombolini chiama a raccolta con il megafono illustrando la proposta e in poco tempo Piazza d'Armi diventa una platea accesa ed interessata.

È stato un sabato mattina concitato per Sessantacento che con alcuni dei suoi rappresentanti ha incontrato la città con un presidio al mercato del Piano, cuore multietnico del Capoluogo ma anche storico e amato quartiere.
Tema: la raccolta di firme a sostegno dello schema di delibera già proposto dai Consiglieri Sessantacento, Stefano Tombolini e Arnaldo Ippoliti per la modifica immediata delle procedure di assegnazione degli alloggi popolari. Oggi, infatti su 100 alloggi assegnati 80 vanno alle nuove cittadinanze e soltanto 20 alle famiglie anconitane. Basando invece le assegnazioni soprattutto sui criteri della proporzionalità ( 87% di anconitani e 13% di nuove cittadinanze) si punta a ricondurre sotto controllo una situazione diventata insostenibile e cronica, per di più aggravata dalle assegnazioni discrezionali di alloggi destinati a situazioni di emergenza.

Tanti gli anconetani sensibili al problema, toccati direttamente e non ma molti anche i non italiani che hanno firmato e compreso l'obiettivo della proposta che vuole reintrodurre equità e sostenibilità. Stranieri che vivono da decenni in città e che si sentono anconetani a tutti gli effetti.

Per tutto il mese di ottobre verranno raccolte altre firme per sostenere questo provvedimento. Prossimi appuntamenti: sabato 20 nella piazzetta di Torrette (palazzo lilla) e sabato 27 in piazza Salvo d’Acquisto.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-10-2018 alle 22:08 sul giornale del 15 ottobre 2018 - 1302 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, sessantacento

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/aZnG





logoEV
logoEV