contatore accessi free

Gli studenti “programmano” la Ancona del domani

4' di lettura Ancona 15/11/2018 - “Futura” entra nel vivo tra robot, laboratori digitali, convegni e civic hackathon. Inaugurata questa mattina la tre giorni dedicata all’innovazione didattica

La Mole Vanvitelliana è stata “invasa” da un migliaio di studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado, accompagnati dai docenti per partecipare a “Futura”, la kermesse formativa inaugurata stamattina che avrà luogo fino a sabato nei locali della Mole Vanvitelliana. Dopo i saluti presso l’auditorium Tamburi da parte dell’assessore regionale all’Istruzione Loretta Bravi, dell’assessore comunale alla Cultura Paolo Marasca, delle dirigenti dell’istituto Volterra Elia (organizzatore dell’evento) Patrizia Cuppini e del Savoia-Benincasa (co-organizzatore) Alessandra Rucci, del direttore dell’ufficio scolastico regionale Marco Ugo Filisetti, moderati dalla giornalista e noto volto televisivo Tessa Gelisio, sono state presentate alcune eccellenze e attività che caratterizzeranno la tre giorni. Come la maratona progettuale Civic Hack Ancona, il primo hackathon civico riservato agli istituti superiori di Ancona e Pesaro durante la quale gli studenti, con l’aiuto di mentori, esperti e ricercatori, lavoreranno insieme fino a sabato per sviluppare soluzioni innovative in grado di contribuire alla crescita del territorio. I temi che dovranno affrontare, come spiegato dal coordinatore Massimiliano Ventimiglia saranno focalizzati sul distretto del mare, sul porto dorico, e lo sviluppo del waterfront per il rilancio dell’economia e del turismo della città: temi importanti dai quali partire per progettare la Ancona del futuro. I ragazzi, una novantina divisi in squadre, applicheranno i principi del “design thinking” e del “problem solving” supportati dalla tecnologia. “Tecnologia che può aiutare senza dubbio - ha ricordato l’assessora Bravi alla platea di studenti- ma solo se avete realmente qualcosa da comunicare. Siate voi a usare la tecnologia e non il contrario e vivete questi tre giorni all’insegna della cooperazione”. “Questo evento rappresenta una festa per la scuola - ha sottolineato Cuppini- a riprova del fatto che nelle Marche si sta lavorando moltissimo sul fronte della digitalizzazione didattica”.

Concetto ribadito anche da Rucci, che ha voluto ricordare come “digitale non faccia rima solo con le nuove tecnologie bensì con una nuova modalità di insegnamento e di apprendimento”.

“Attorno a voi c’è un grande Paese - il monito di Filisetti- che corre veloce e vi chiama a sè. Non sprecate il vostro tempo ma impegnatevi a tenere il passo”.

La moderatrice Gelisio ha poi passato la parola tramite collegamento video a Marco Bianucci, ricercatore del Cnr ed esperto di energia solare, che ha raccontato come è riuscito ad applicare l’energia sostenibile alle imbarcazioni veliche, non ultima quella del grande velista Giovanni Soldini al momento in viaggio verso Lanzarote per partecipare alla storica regata Rorc Transatlantic.









IL PROGRAMMA DI DOMANI, VENERDI’ 16 NOVEMBRE

Tantissimi gli eventi che si susseguiranno nella giornata di domani: presso l’Agorà, il cuore della manifestazione, si terranno ben 4 convegni, due sul tema del mare (ore 9.30 e 11), uno su arte e scienza attraverso la fotografia (ore 15) e uno sui millennials d’Italia in movimento (ore 18.30). Presso il “Digital Circus” (9.30-18 aula Dome 1 e 2) ci saranno esibizioni e gare di robotica dedicate agli studenti delle scuole del primo ciclo di istruzione mentre nella Future Zone (Foyer Auditorium)le scuole potranno mostrare i propri progetti sulle buone pratiche digitali.

Allestito anche uno “Stakeholder’s Club” (Aula didattica, dalle 12 alle 19), uno spazio dove mettere in evidenza le collaborazioni positive delle scuole del territorio con il mondo esterno, l’impresa e la società civile. Mentre nelle aule Boxe 1, 2 e Stamura si svolgerà il Teachers Matter dedicato alla formazione dei docenti e dirigenti scolastici attraverso workshop sui temi dell'innovazione didattica e digitale, pensiero computazionale, creatività digitale, stem, educazione ai media. In programma anche lo Students matter: spazio dedicato alla formazione delle studentesse e degli studenti con workshop sui temi dell'innovazione didattica e digitale, pensiero computazionale, creatività digitale, coding, scratch, stem e stem for girls. Domani evento anche in notturna: alle 21 presso la sala boxe si svolgerà infatti “Hack the night”, un innovativo silent party dedicato agli studenti.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2018 alle 18:23 sul giornale del 16 novembre 2018 - 510 letture

In questo articolo si parla di attualità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a1qq





logoEV
logoEV
logoEV