contatore accessi free

Tentano il furto in pieno giorno in via Maratta, ma la porta blindata resiste a colpi di martello e piedi porco

effrazione ladri furto rapina 1' di lettura Ancona 22/11/2018 - Hanno provato a compiere il blitz in pieno giorno, ma qualcosa è andato storto. La porta blindata ha retto ai colpi di martello e piedi di porco. Così alla fine i banditi hanno dovuto rinunciare, scappando per le scale senza che nessuno riuscisse a vederli.

Il tentato furto è avvenuto poco prima delle 13 in via Maratta, in un appartamento al sesto e ultimo piano, dove vive una giornalista anconetana in pensione. Quando è rientrata, all’ora di pranzo, ha trovato la porta danneggiata e in un primo momento ha temuto che in casa ci fossero ancora i ladri. Così ha chiamato subito il 113. Sul posto sono intervenute le Volanti della questura insieme ai vigili del fuoco che sono dovuti entrare nell’appartamento con l’autoscala perché la serratura era stata forzata e la porta blindata non si apriva più. Considerevoli i danni, ma almeno i malviventi non sono sono riusciti a intrufolarsi nell’appartamento. Nessuno ha visto o sentito nulla, nonostante il rumore degli arnesi da scasso. E intanto cresce la preoccupazione per un’ondata di furti senza sosta: nel capoluogo imperversano bande di ladri dell’est Europa che, dopo aver assediato la zona del Castellano, si sono spostate nei quartieri più centrali. Nel weekend hanno messo a segno almeno cinque colpi fra Borgo Rodi, Tavernelle e via Tiziano e ora sono tornati a prendere di mira il rione Adriatico.






Questo è un articolo pubblicato il 22-11-2018 alle 15:56 sul giornale del 23 novembre 2018 - 2415 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, furto, via Maratta, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a1FE





logoEV
logoEV