contatore accessi free

BiANCONAtale sfida la pioggia. Si accende l’albero tra Elfi e bambini e la voce di Roberta Faccani. Ed è conto alla rovescia

3' di lettura Ancona 24/11/2018 - Il Natale vince la pioggia. In centinaia sfidano il maltempo per assistere all’accensione dell’albero. Poi il clima clemente permette di dare il via alla festa più amata dell’anno, seppur iniziata con qualche minuto di ritardo

Si è temuto fino all’ultimo per quella pioggia battente che nella mattina ha quasi impedito l’allestimento del palco e della strumentazione che alle 18 di sabato avrebbero accolto i cittadini e gli artisti venuti ad inaugurare il biANCONAtale 2018. Ha però vinto la tenacia di organizzatori e cittadini, accorsi numerosissimi in Piazza Roma per assistere alla cerimonia dell’Accensione del Palco.

I tecnici dopo il lavoro sotto la piaggio della mattina riuscivano a installare all’ultimo minuto gli ultimi componenti con una celerità degna di nota, dando modo a Maurizio Socci, conduttore della manifestazione di iniziare con solo qualche minuto di ritardo. Sul palco assieme al Sindaco di Ancona Valeria Mancinelli c’è spazio per allegria e umorismo “è tornata la ruota” scherza Socci “Avete votato la Mancinelli per farla tornare no?”. biANCONAtale era stato infatti uno dei cavalli di battaglia della Sindaca rieletta, che ha dimostrato di credere in tale manifestazione anche nel 2018, rilanciando con numerosi eventi e con una inaugurazione all’altezza delle aspettative.

I bambini delle elementari Leonardo da Vinci degli Archi vengono fatti salire sul palco per recitare la tradizionale poesia di Natale, offrendo una tenera immagine dell’integrazione e dei nuovi piccoli anconetani, che stanno crescendo in un positivo clima multiculturale. Nessuna cancellazione del Natale, Ma una felice celebrazione della Festa che diventa occasione di scambio e condivisione.

A sorpresa la facciata del palazzo dell’orologio di Piazza Roma si accende grazie al video mapping. Un potente proiettore illumina le linee dell’elegante architettura del palazzo, che si muovono, esplodono, aprendo la porta di un mondo di fantasia, in cui Babbo Natale la fa da padrone, trotterellando tra le finestre della facciata.

Parte il conto alla rovescia e l’albero finalmente si accende. Il sontuoso abete veneto lascia grandi e piccini a bacco aperta. Presente alla cerimonia anche il sindaco di Alleghe, città che in passato aveva fornito gli abeti per l’albero, ma vittima quest’anno della calamità naturale, alla quale il comune di Ancona ha risposto aprendo una raccolta fondi per la ricostruzione del Palaghiaccio.

Lo spettacolo continua con l’incredibile voce di Roberta Faccani, cantante dorica, già voce dei Matia Bazar, che nonostante un sound check eseguito solo pochi minuti prima dello spettacolo, riesce a esprimere tutta la potenza e precisione della sua voce, accompagnata dalla anconetanissima band, suscitando emozioni nel numeroso e gremito pubblico.

A fianco della cantante le incredibili evoluzioni aeree degli acrobati artisti di ImmaginAria, che sospesi a corde funi e cerchi lasciavano il pubblico con il naso all’insù con l’esibizione elegante e angelica prima, per poi passare ad un apparentemente impacciato Bobbo Natale capace invece di divertire con incredibili evoluzioni.

A lato del palco centrale prendevano intanto vita le attrattive del biANCONATAle, a cominciare dall’attesissima ruota panoramica e la pista di pattinaggio sul ghiaccio, il mercatino di corso Garibaldi e Piazza Cavour e la casa di Babbo Natale in Piazza Roma, dove i più piccoli hanno potuto consegnare la letterina di Natale a San Nicola in persona.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 24-11-2018 alle 20:44 sul giornale del 26 novembre 2018 - 2042 letture

In questo articolo si parla di attualità, inaugurazione, ancona, natale ad ancona, articolo, Filippo Alfieri, accensione dell’albero

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a1Kd





logoEV
logoEV
logoEV