contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Non si ferma all'alt, inseguimento da film alla Baraccola. Nell'auto birra e droga

1' di lettura
2325

Ha rischiato di investire un carabiniere, nel tentativo di dribblare un posto di controllo. Ne è nato un inseguimento a tutta velocità per le trafficate vie della zona industriale Baraccola. Alla fine l’uomo alla guida è stato fermato e arrestato.

Si tratta di un marocchino di 41 anni, già noto per precedenti penali. Ad eseguire l’arresto, per il momento con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, sono stati i carabinieri della stazione di Brecce Bianche. L’inseguimento da thriller è andato in scena questa mattina. L’auto, una Fiat Punto, stava transitando a velocità sostenuta in via Caduti del Lavoro, dove i militari avevano organizzato un posto di controllo.

Quando hanno mostrato l’alt, il conducente, invece di fermarsi, ha premuto il piede sull’acceleratore ed è scappato a tutto gas, rischiando di travolgere un carabiniere. Subito è scattato l’inseguimento per le vie della Baraccola. All’altezza dello store dell’Obi l’auto in fuga è stata fermata. Al volante c’era un marocchino di 41 anni, in evidente stato di alterazione. Forse era ubriaco o sotto l’effetto di stupefacenti: nella sua auto, infatti, sono state trovate diverse lattine di birra, oltre ad alcuni arnesi da scasso, fra cui cacciaviti e trapani, e un grammo di cocaina nelle sue tasche. E’ stato arrestato e portato in carcere.



Questo è un articolo pubblicato il 12-02-2019 alle 14:50 sul giornale del 13 febbraio 2019 - 2325 letture