contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > SPETTACOLI
comunicato stampa

Agugliano: torna il teatro dialettale con la rassegna ''Incontri d'inverno''

3' di lettura
1627

La rassegna "Incontri d'Inverno" organizzata dall'Associazione La Guglia aprirà i battenti al cinema teatro Ariston di Agugliano sabato 9 marzo. Sono previste cinque rappresentazioni in dialetto di cui tre marchigiane (più una sorpresa finale che sarà rivelata direttamente a teatro a partire da sabato prossimo).

Nell'ambito del calendario due graditi ritorni di Compagnie molto legate alla rassegna e al territorio. Si comincia, come detto, sabato 9 marzo, alle ore 21, con la compagnia "Teatro Gubinelli" di San Severino Marche che porterà in scena una commedia dal titolo "Questa è la vita", scritta dal fondatore del gruppo teatrale, Amedeo Gubinelli e adattata da Alberto Pellegrino che cura anche la regia dello spettacolo.

Sabato 16 marzo sempre alle ore 21, ci si sposterà a Loreto con la Compagnia "Il Focolare" e la commedia "Da giovedì a giovedì", scritta da Aldo De Benedetti nel 1959, in cui una coppia alto borghese si troverà a fare i conti con un tradimento o presunto tale, in una serie di situazioni grottesche di incomprensioni, ironia e situazioni divertenti. La regia è di Rita Papa.

Domenica pomeriggio 17 marzo, alle ore 17.30, il primo dei graditi ritorni: la compagnia Car.Ma di Reggio Calabria riporterà ad Agugliano uno spettacolo intenso che nell'estate 2018, durante il Festival nazionale di Teatro dialettale è stato particolarmento apprezzato, ovvero "1861 - La brutale verità", tratto dall'omonimo libro di Michele Carilli che ne cura anche la regia. Sul palcoscenico, a rappresentare il punto di vista meridionale sull'Unità d'Italia, quattro meravigliosi elementi: la forza narrativa di Gabriele Profazio, la bravura dei due musicisti Alessandro Calcaramo e Mario Lo Cascio e la grande voce di Marinella Rodà, capaci di arrivare dritti al cuore.

Si proseguirà domenica 24 marzo, alle ore 17.30, con un altro gradito ritorno, quello della Compagnia veneziana "Teatro Immagine" di Salzano, che porterà in scena "Dott. Jeckill e MR Hide" per la regia di Benoit Roland. La lettura veneziana del romanzo inglese di Stevenson parte da una serie di situazioni comuni tra la città lagunare e la Londra intorno al Tamigi. La nebbia, il rumore dell'acqua, le luci dei lampioni e delle case danno le stesse sensazioni e hanno lo stesso sapore. Ma, ovviamente in questa commedia non ci sarà nessun omicida cupo e malvagio, quanto piuttosto situazioni totalmente contrarie e soprattutto una chiave di lettura unica e irripetibile attraverso la Commedia dell'Arte, per un pomeriggio con maschere, pozioni e tante risate.

In chiusura di rassegna, sabato 30 marzo alle ore 21, si tornerà nelle Marche con la compagnia "La piccola ribalta" di Pesaro e la commedia "Imbròj, pàpol e confètt!", commedia di Franco Ferri che parte dall'annuncio di un matrimonio del tutto inaspettato e che sarà in grado di far tornare a galla imbrogli, bugie e inganni del passato. Da qui in poi succederà di tutto, in una intricata e spassosissima vicenda nella quale non sarà risparmiato alcun personaggio, perché la verità viene sempre a galla, anche se, come in questo caso, ci metterà un po' di tempo. Ma a questo punto c'è da chiedersi: il matrimonio si farà? Sarà possibile scoprirlo solo a teatro!

Una sesta e conclusiva data, con un personaggio unico, sarà rivelata soltanto sabato 9 marzo agli spettatori della prima rappresentazione, ma c'è da crederci che sarà uno spettacolo con un grande nome, sullo stile dell'Associazione La Guglia! L'unica cosa che al momento è possibile rivelare è la data: mercoledì 17 aprile, sempre al teatro Ariston di Agugliano.

Per tutti gli spettacoli, con ingresso a offerta, è necessario prenotare al 331.8400472, dal mercoledì al venerdì, più il giorno dello spettacolo, dalle 13 alle 15.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-03-2019 alle 18:07 sul giornale del 08 marzo 2019 - 1627 letture