contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Falconara, l'appello congiunto di CiC/FBC/SAF, M5S e Lega: "Si rinunci ai contributi economici della Raffineria Api''

2' di lettura
1061

La responsabilità sociale di qualsiasi impresa è più importante della sponsorizzazione! Si rinunci ai contributi economici di API Raffineria di Ancona a partire dalle Mini Olimpiadi. L’appello è stato inviato agli Istituti comprensivi, alle associazioni e gruppi sportivi di Falconara Marittima.

Cittadini in Comune/Falconara Bene Comune/SiAmo Falconara, MoVimento 5 Stelle Falconara e LEGA Salvini Premier Falconara ritengono che i potenti valori culturali, sociali e sportivi che le Scuole e le Associazioni falconaresi riescono ad esprimere quotidianamente devono essere salvaguardati, pertanto non possono essere esposti al solo sospetto che qualsiasi soggetto possa avvantaggiarsene mostrando una sola faccia, quella della contribuzione economica, alla città.

Ogni persona, attività o impresa, ha e deve avere sopratutto un ruolo di responsabilità sociale nei confronti dei cittadini. Anche per API raffineria di Ancona Spa tutti dovrebbero considerare sopratutto se ci sia stata “responsabilità sociale” alla luce delle esalazioni di idrocarburi riversatesi sui falconaresi dal 2013 al 2018, culminate con l’incidente di un anno fa al tetto del serbatoio Tk61.

Dopo aver appreso dell’avviso di garanzia per i vertici falconaresi della raffineria Api, in relazione alle ipotesi di reato di “getto pericoloso di cose, inquinamento ambientale, mancata applicazione del Piano interno di sicurezza e la violazione di prescrizioni ambientali“, indipendentemente da ciò che la Giustizia deciderà, riteniamo che oggettivamente tale senso di responsabilità sia mancato o sia stato inadeguato.

Pertanto, in un momento in cui tutta Falconara è in attesa delle Mini Olimpiadi, a partire dalle Mini Olimpiadi e per le manifestazioni future, crediamo sia indispensabile esigere responsabilità sociale con un semplice gesto: dicendo SÌ alle Mini Olimpiadi, decidendo per NO alla sponsorizzazione di API raffineria di Ancona Spa. Le nostre ragazze e i nostri ragazzi chiedono solo di stare insieme, giocare e divertirsi.

Siamo certi che la forza degli Istituti Scolastici Comprensivi, delle Società Sportive, della Pro Loco e di tutti i cittadini, volontari e non, sarà sufficiente a far splendere e dar gioia alla nostra gioventù sia nelle Mini Olimpiadi sia in ogni altra manifestazione futura. Solo così potrà essere festa per tutta la città.



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2019 alle 16:37 sul giornale del 14 maggio 2019 - 1061 letture