contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Parcheggio al nautico, Rubini (AIC): ''La giunta vuole soffocare porto antico e centro storico''

2' di lettura
485

Francesco Rubini

Come un incubo ricorrente questa città deve continuamente occuparsi del problema parcheggi in centro. Il risveglio, però, è puntualmente traumatico con ripetuti annunci di maxi parcheggi praticamente un po’ ovunque nell’area centrale e storica della città.

Dopo il celebratissimo parking tra piazza Pertini e la galleria San Martino, ora è la volta delle strutture del nautico anch’esse, a sentire il sindaco Mancinelli, da dedicarsi ad un grande parcheggio multipiano. Il tutto proprio a ridosso della sbandierata realizzazione della nuova banchina per le grandi navi da crociera progettata a due passi dal porto antico con annessa strada carrabile e parcheggi, sia a raso che multipiano. Quanto annunciato non può che preoccuparci.

Se le promesse saranno mantenute ci ritroveremo nel giro di pochi anni con un centro città inghiottito dal traffico e dallo smog ed un centro storico di fatto imprigionato tra i fumi delle navi e delle auto, senza stazione marittima e privi di un’arteria viaria per l’uscita dei mezzi pesanti verso la grande viabilità. Una progettazione insensata completamente non curante della salute pubblica, della tutela paesaggistica delle aree storiche, miope rispetto ad uno sviluppo armonico della città e delle sue bellezze; una progettazione contraria al sogno di tanti anconetani di poter tornare a godere del porto antico e delle aree storiche della città liberi da auto, smog e obbrobri edilizi.

Il problema dei parcheggi, lo diciamo da anni, si risolve potenziando il sistema degli scambiatori, aumentando il trasporto pubblico locale, favorendo politiche di mobilità dolce, introducendo ztl nelle aree storiche a favore dei residenti. Così fanno le città moderne, così dovrebbero fare tutti gli amministratori locali che hanno il cuore il futuro dei luoghi che governano.



Francesco Rubini

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-05-2019 alle 15:36 sul giornale del 17 maggio 2019 - 485 letture