Morto sul lavoro ad Ancona. Paolo Capone, Leader UGL: “Puntare su una maggiore cultura della sicurezza e più formazione per fermare le stragi sul lavoro”

1' di lettura Ancona 10/06/2019 - “Puntare su una maggiore cultura della sicurezza e più formazione per fermare le stragi sul lavoro”. Così Paolo Capone segretario generale Ugl nazionale

“L’UGL esprime il suo cordoglio alla famiglia del giovane 33enne deceduto questa mattina ad Ancona sul posto di lavoro, colpito dalla cima di una nave mentre stava ormeggiando. Una ennesima tragedia che si doveva evitare.” Lo ha dichiarato in una nota Paolo Capone, Segretario Generale dell’UGL.

“Occorre puntare su una maggiore cultura della sicurezza nei posti di lavoro e più formazione per i dipendenti. Con il tour 'Lavorare per vivere’ l'UGL vuole porre l'attenzione dell’opinione pubblica sul triste fenomeno delle 'morti bianche'. Basta morire di lavoro!"






Questo è un articolo pubblicato il 10-06-2019 alle 12:26 sul giornale del 11 giugno 2019 - 1826 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, ugl, articolo, capone, Ugl nazionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8rc