Montemarciano: dà in escandescenze in strada, 28enne di Sirolo portato in psichiatria

carabinieri 1' di lettura Ancona 20/06/2019 - Attimi di follia martedì a Marina di Montemarciano. La bagarre in strada è finita con l'accusa di tentata rapina e resistenza a Pubblico Ufficiale per un 28enne di Sirolo.

Il giovane alla guida della sua auto, intorno alle 19, è entrato in un parcheggio finendo poi contro un muretto. A quel punto è sceso dal mezzo ed è entrato in un negozio di abbigliamento per chiedere alla commessa una sigaretta. Ricevuta una risposta negativa ha saltato il bancone ed ha cominciato ad aprire i cassetti, sempre alla ricerca di una sigaretta. La donna ha minacciato di chiamare i carabinieri ed il giovane è uscito. In strada ha inveito contro una mamma che stava passando con due bambini, poi ha raggiunto la statale e dopo aver bloccato un ciclista ha tentato di rubargli la bici. L’uomo ha cercato di difendersi ed il 28enne lo ha colpito al volto con un pugno. Il giovane non si è quindi fermato e ha cercato di bloccare alcune auto in transito.

Alcuni passanti hanno cercato di trattenerlo per poi allertare i carabinieri. Il giovane si è scagliato anche contro i militari che lo hanno trasferito in caserma. Anche lì ha dato in escandescenze ed è stato sottoposto ad un trattamento sanitario obbligatorio. Il giovane si trova ora ricoverato nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Senigallia. È accusato di tentata rapina, nei confronti del ciclista e di resistenza a Pubblico Ufficiale.






Questo è un articolo pubblicato il 20-06-2019 alle 11:26 sul giornale del 21 giugno 2019 - 3564 letture

In questo articolo si parla di cronaca, vivere senigallia, carabinieri, redazione, Sara Santini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/a8Nz