contatore accessi free

Palombina: il vicino di ombrellone mangia una pesca e lei va in shock anafilattico

1' di lettura Ancona 04/08/2019 - Fondamentale l’assunzione di un farmaco che la donna aveva con sé. Difficolta nei soccorsi per l’accesso alla spiaggia dell’ambulanza

Si stava godendo una giornata di mare sulla spiaggi di Palombina, quando il vicino di ombrellone inizia a sbucciare una pesca. È bastato questo a scatenare una violenta reazione allergica alla donna seduta sulla vicina sdraio. Consapevole della propria allergia la donna aveva previdentemente portato con sé un farmaco per arginare la crisi, subito somministrato sotto la supervisione di un’infermiera venuta a godersi la domenica di sole in spiaggia.

Venivano comunque chiamati i soccorsi e sull’arenile di Palombina giungevano i militi della Croce Gialla di Ancona. Qualche minuto dopo giungevano anche i soccorritori del punto di pubblica assistenza allestito in spiaggia, che dovevano percorre un chilometro a piedi per raggiungere la paziente, a causa della difficoltà di accesso dell’ambulanza.

La donna, non in pericolo di vita grazie alla veloce assistenza, veniva trasportata la Pronto soccorso di Torrette per ulteriori controlli.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 04-08-2019 alle 16:06 sul giornale del 05 agosto 2019 - 4362 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a0os





logoEV
logoEV
logoEV