I lavori sono troppo rumorosi: Prende a “fiondate” il furgone della ditta

1' di lettura Ancona 22/09/2019 - Non sopportava proprio quei lavori nel suo condominio, arrivando a scagliare biglie di metallo con la sua fionda contro il furgone della ditta edile

Erano le 18 di sabato quando il responsabile di una ditta di costruzioni chiamava la Questura, avendo trovato il suo furgone danneggiato al termine dei lavori in via Palombella. Quando gli agenti arrivavano sul posto trovavano il furgone colpito numerose volte da delle biglie in metallo pieno, che scagliate con notevole forza contro il mezzo ne aveva infranto i vetri e danneggiato la carrozzeria.

Gli Agenti iniziavano un’analisi delle traiettorie dei proiettili, riuscendo così a restringere l’area da cui sarebbe pertiti i colpi, ma era il colloquio con il dipendente della ditta a dare alle divise l’indizio più importante. Dopo qualche attimo di ritrosia nel sollevare sospetti sul condomino, il lavoratore riferiva di alcuni scontri verbali con un inquilino del palazzo nel quale la ditta stava operando. Essendo la posizione dell’appartamento del insoddisfatto inquilino compatibile con le traiettorie dei colpi lanciati gli Agenti di Polizia si presentavano alla porta del sospetto, procedendo quindi alla perquisizione.

Perquisizione che non tardava a dare i suoi frutti. Venivano infatti trovate nella casa sia la fionda che altre sfere di metallo, del tutto uguali a quelle usate per danneggiare il furgone. Estendendo la perquisizione alla macchina del soggetto i poliziotti trovavano anche in martello, posto al lato della postazione di guida, come se dovesse essere prontamente reperibile per un eventuale uso improprio. Le prove erano sufficienti a denunciare il 62enne anconetano per danneggiamento, getto pericoloso di cose e possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 22-09-2019 alle 12:20 sul giornale del 23 settembre 2019 - 463 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/baRd





logoEV