Fermare il massacro dei curdi: sabato i sindacati in piazza con l'attivista Karim Franceschi

Bandiere sindacati Cgil Cisl Uil 1' di lettura Ancona 16/10/2019 - Un presidio, sabato 19 ottobre, ad Ancona, a partire dalle ore 10,30 in piazza Roma. E’ l’iniziativa promossa da Cgil, Cisl e Uil Ancona e da altre associazioni, che raccoglie l’appello per fermare il nuovo massacro della popolazione curda.

Alla manifestazione sarà presente anche Karim Franceschi, attivista e scrittore che, nel 2014, si è unito allo Ypg e ha combattuto contro l’Isis durante l’assedio di Kobane.

Le associazioni firmatarie dell’appello sono: Cgil An, Ast Cisl Ancona e Uil Marche, Anpi Ancona, Arci Ancona, Jesi e Fabriano, Libera Ancona, Gulliver Ancona, Udu Ancona, Rete studenti medi Ancona, Tenda di Abramo, Iscos Marche, Anolf Ancona, Free Woman, Consulta per la Pace Jesi, Legambiente Circolo Ancona Pungitopo, Articolo 1 Marche e Ancona, Casa delle donne Jesi, Casa della Cultura Jesi, Università della Pace Ancona, Pd Marche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-10-2019 alle 17:05 sul giornale del 17 ottobre 2019 - 355 letture

In questo articolo si parla di attualità, cgil, cisl, marche, uil, turchia, siria, curdi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbJW





logoEV
logoEV