Giornata contro la violenza sulle donne, un incontro al Ridotto delle Muse. Torna la rassegna cinematografica

donna plurale 2' di lettura Ancona 21/11/2019 - Il 25 novembre ricorre la Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, una data importante in cui in tutto il mondo si compiono azioni di sensibilizzazione sul fenomeno della violenza contro le donne.

Ancor più quest'anno si sente l'urgenza di stimolare l'attenzione della pubblica opinione quando, all'indomani dei nuovi dati Eures sui femminicidi si stima per il 2018 uno 0,7% in più di vittime rispetto al 2017. Sono in totale 142 le vittime di femminicidio nel 2018, un assassinio ogni tre giorni, numeri che fanno male, numeri che spingono con determinazione sempre maggiore a sensibilizzare la cittadinanza su questa grave realtà.

Per questo l' Assessorato alle Politiche Sociali e Pari Opportunità del Comune di Ancona quest'anno propone l'iniziativa “Donna= sostantivo femminile plurale, quando le politiche e le azioni di contrasto alla violenza di genere fanno rete”, una tavola rotonda rivolta alla cittadinanza, di informazione e formazione sulle politiche, e interventi concreti messi in campo dall'amministrazione comunale, dalla Regione Marche e dalle associazioni che lavorano in prima linea per contrastare il fenomeno e per supportare le donne vittime di violenza. Al termine del momento di confronto sul lavoro di rete, verrà proiettato il film “Ti do i miei occhi”, uno dei racconti cinematografici più efficaci nel rappresentare la condizione delle donne che subiscono violenza.

La giornata del 25 sarà inoltre occasione per il lancio della seconda edizione della rassegna cinematografica sulla condizione della donna: “Donna= sostantivo femminile plurale”, che quest'anno verrà proposta presso il Cinema Azzurro con 5 appuntamenti mensili, gratuiti, e per i quali verrà proposta la formula del dibattito conclusivo. I titoli scelti propongono un percorso tematico che in qualche modo celebra la vittoria di donne che 'ce l'hanno fatta', i titoli: lunedì 16 dicembre - “Sulle sue spalle”- (USA 2018) di A. Bombach; lunedì 20 gennaio - “La vita invisibile di Euridice Gusmao”- (Brasile 2019) di K. Ainouz, lunedì 24 febbraio - “Io danzerò” (Francia 2017) di S. di Giusto, lunedì 9 marzo - “Lou Von Salomè” (Germania 2019) di C.Kablitz-Post, lunedì 20 aprile - “La scomparsa di mia madre” (Italia 2019) di B.Barrese. Sempre accogliendo l'invito delle Nazioni Unite, il Comune di Ancona partecipa anche quest'anno all'Orange the world” illuminando la facciata del teatro delle Muse di arancione, colore utilizzato per rappresentare un futuro più luminoso, libero dalla violenza.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-11-2019 alle 17:10 sul giornale del 22 novembre 2019 - 667 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, comune di ancona

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bc7y