contatore accessi free

Covid-19, continuano le donazioni alla Croce Gialla

1' di lettura Ancona 10/04/2020 - Il Consiglio direttivo del Cral Anconambiente nella figura di Marco Impiglia ha deciso di devolvere alla Croce Gialla di Ancona una somma di 3000 Euro.

Una donazione che è stata accolta a braccia aperte dai volontari dell’associazione per il semplice fatto che questi soldi verranno spesi per l’acquisto dei dispositivi di protezione individuali. Materiale di fondamentale importanza proprio per proteggere il personale dal rischio di contrarre il Covid-19. Dispositivi che in queste settimane vengono usati in grande quantità dal personale in servizio per il semplice fatto che ogni volta che esce un ambulanza per effettuare un servizio secondari compresi vengono puntualmente adoperati dai volontari ma anche dai dipendenti.

Nell’elenco delle donazioni anche il Giamaica Pub noto locale che si trova alla Baraccola. Una iniziativa che questa volta parte direttamente dal Belgio. A lanciarla è il colosso AB InBev che nel mondo gestisce oltre 500 marchi. In poche parole tramite la piattaforma informatica www.salvailtuobar.it si potrà anticipare il prezzo una o più birre, di uno o più hamburger o un cocktail. Consumazione che verrà poi resa usufruibile a tutti gli effetti nel momento in cui le attività torneranno operative al pubblico. A ciascuna adesione la AB InBev aggiungerà una quota pari al 30% direttamente al Giamaica Happy Club come locale di riferimento che a sua volta la devolverà alla Croce Gialla di Ancona.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-04-2020 alle 19:13 sul giornale del 11 aprile 2020 - 269 letture

In questo articolo si parla di sanità, attualità, ancona, croce gialla, donazioni, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bjrV





logoEV
logoEV
logoEV