Task force dei Carabinieri sulle strade per il 25 aprile

1' di lettura Ancona 25/04/2020 - Continuano i controlli dell’Arma dei Carabinieri di Ancona anche nel week end nell’Anniversario della Liberazione d’Italia. Numerosi i posti di blocco con sanzioni da quasi 400 euro

Controlli a tappeto sul territorio di Ancona e Falconara sotto il coordinamento del Comando Compagnia Carabinieri di Ancona, per una festa della Liberazione all’insegna del comune imperativo “restiamo a casa”. Circa 300 le persone controllate ad un primo bilancio parziale con il dispiegamento di numerose pattuglie sull’intero territorio dorico. Tra i posti di blocco quello davanti alla Stazione di Palombina, al confine tra Ancona e Falconara Marittima (il video)

Non sono mancate le sanzioni in questa giornata: la prima è scattata a bordo di mezzo per ben 373,34 euro (se verrà pagata entro 30 giorni ndr) ma che potrebbe aumentare fino ad 533,33 se si provvederà entro 60 giorni.

Setacciati anche gli autobus di linea: sempre questa mattina, a bordo della linea Conerobus, state elevate due contestazioni a carico di cittadini stranieri, sorpresi a spostarsi in assenza di giustificato motivo (anche per loro le sanzioni sono state maggiorate perché commesse a bordo di veicolo), inoltre, diversi utenti sono stati invitati ad abbandonare la corsa perché sprovvisti di regolare biglietto.

Controlli anche sugli esercizi commerciali nel rispetto dell’Ordinanza 22 della Regione Marche con la quale il Presidente Ceriscioli imponeva la sospensione di tutte le attività di vendita alimentare, anche di prima necessità, nelle giornate festive del 25 aprile e primo maggio.






Questo è un articolo pubblicato il 25-04-2020 alle 15:50 sul giornale del 25 aprile 2020 - 365 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, ancona, vivere ancona, laura rotoloni, vivereancona.it, redazione@vivereancona.it, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bkkz





logoEV