Covid, nuove donazioni dal Lions Club: buono spesa per il piccolo Amel e 30 saturimetri alle USCA

2' di lettura Ancona 30/04/2020 - Nonostante le attività del Club siano al momento sospese a causa dell’Emergenza Sanitaria da Covid19 e i soci del Club siano di fatto impossibilitati a vedersi e riunirsi, l’attività del Lions Club Ancona Host non si è mai fermata durante la Pandemia.

Dopo le donazioni di denaro rispettivamente alla Fondazione Ospedali Riuniti di Ancona e all’Assessorato ai Servizi Sociali per incrementare i fondi messi a disposizione delle casse comunali dal Decreto Cura Italia del Governo per i Buoni Spesa, siamo lieti di comunicare che sono andati a buon fine altri Service che ci stanno molto a cuore.

Il primo riguarda una storia tristissima per la nostra città. La storia di un bambino di 5 anni rimasto senza genitori perché ricoverati entrambi per Covid. Il bambino è stato ben seguito dai Servizi Sociali del Comune di Ancona e ospitato presso un Hotel della città, ma purtroppo suo papà, unica fonte di reddito, ha perso la dura battaglia contro il virus. Appena il ns Club ha appreso della sfortunata storia del bambino, ha deciso di stanziare per mamma e figlio un buono spesa del valore di 900 euro presso il punto vendita Eurospin – zona Baraccola di Ancona (a cui, sua sponte, il Direttore Luca Silvi ha aggiunto altri 150 euro) più 900 euro per affrontare le quotidiane spese di gestione della casa (affitto, bollette, etc). La donazione è stata consegnata all’Assessorato ai Servizi Sociali del Comune di Ancona, guidato da Emma Capogrossi.

A partire dal mese di aprile, poi, nelle Marche sono state attivate le USCA (Unità Speciali di Continuità Assistenziale) e il nostro Club, dietro consiglio dei Soci medici, ha deciso di donare 20 saturimetri al centro USCA di Ancona nord presso l’Ospedale di Chiaravalle e 10 saturimetri al centro USCA di Ancona centro presso il CRASS Ancona.

Il saturimetro è diventato oggi strumento indispensabile per verificare le condizioni di salute dei positivi al Covid19 e monitorarne la saturazione polmonare anche a distanza per poter intervenire tempestivamente in caso di necessità. Il nostro augurio è che l’emergenza rientri al più presto e si possa tornare tutti ad un’auspicabile normalità, ma se qualcuno dovesse aver ancora bisogno di noi sicuramente risponderemo “We Serve”.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2020 alle 12:22 sul giornale del 02 maggio 2020 - 294 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, donazioni, Lions Club Ancona Host, comunicato stampa, coronavirus

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bkDv