Recasystems diventa distributore PaySol srl del brand MyPos per i dispositivi di pagamento mobile

3' di lettura Ancona 31/08/2020 - È il momento opportuno per espandere l’accettazione dei pagamenti al telefono, via email o tramite il tuo sito Web. Re.Ca. Systems srl, Azienda specializzata sul Punto Cassa e sistemi per il punto vendita, amplia la sua offerta di prodotti e soluzioni altamente tecnologici nel mondo dei pagamenti digitali. Diventa così distributore di PaySol srl del brand MyPos.

MyPOS offre soluzioni di pagamento integrate ed accessibili, cambiando il modo in cui le attività accettano i pagamenti con carta verso tutti i canali: al banco, Online e tramite dispositivi mobili. Dal 2018, l'espansione di myPOS in tutta Europa è proseguita con l'apertura di una serie di flagship store a Londra, Parigi, Amsterdam, Milano, Anversa e Sofia, dove le imprese locali vengono introdotte ai numerosi vantaggi della piattaforma e delle soluzioni di pagamento di myPOS. myPOS continua a far crescere la propria rete e a raggiungere sempre più clienti in Europa.

Simone Dicursi, BDM della Recasystems, agente certificato di MyPos, spiega: “ Mypos E’ una piattaforma di pagamento di ultima generazione e che affianca esercenti verso il successo di chi lavora nelle gig economy o gestisce attività stagionali, evitando spese bancarie, canoni mensili, problematiche inerenti a flussi di cassa che emergono quando si accettano i pagamenti con carta.Il futuro dei pagamenti è arrivato!".

Mypos è un pos senza canone WI-FI/GPRS acquistabile online che offre numerosi vantaggi rispetto alle banche. Acquistando , Mypos diventa di tua proprietà. In 24 ore ti verrà spedito Mypos e ti verrà attivato un conto e-money gratuito dove verranno versati istantaneamente i soldi incassati dai pagamenti bancomat e carta di credito. Mypos è dotato di codice IBAN per effettuare/ricevere bonifici e insieme a Mypos, si riceverà una Carta Business Mastercard collegata al conto e-money. Si potranno quindi effettuare pagamenti e prelevare da qualsiasi sportello bancomat.

Incentivare i pagamenti tracciabili: Nuova normativa
Da un po' di tempo se ne sta parlando. Con la nuova legge di bilancio 2020 sono cambiate diverse cose, ad esempio gli obblighi di tracciabilità delle spese detraibili. Dal 1° gennaio 2020, infatti, per richiedere le detrazioni fiscali Irpef sarà necessario aver effettuato i pagamenti tramite metodi tracciabili come bonifici, carte di credito e tutti i tipi di pagamento elettronico.

BONUS per Pagamenti Digitali: cos’è e come richiederlo!
Il Decreto Legge 124/2019 riconosce, dal I° luglio 2020, agli esercenti di attività d’impresa, artigiani o professioni un credito d’imposta pari al 30% delle commissioni sul transato, il cosiddetto “BONUS” per pagamenti digitali Lo scopo del Decreto è quello di incentivare i pagamenti senza contanti utilizzando una leva che sicuramente stimolerà e renderà più propensi i merchant nell’accettare pagamenti tramite carta di debito o carta di credito Questo bonus fiscale del 30% fa riferimento ai costi prodotti dalle transazioni effettuate tramite carta ma più in generale da qualsiasi forma di pagamento elettronico e va richiesto attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate. Il bonus è indirizzato a tutti gli esercenti di attività di impresa, artigiani o professionisti che nell’anno precedente non abbiano superato i 400 mila euro di ricavi a prescindere dal proprio regime di contabilità. Il bonus sarà utilizzabile esclusivamente in compensazione e quindi sottratto dagli importi a debito ed è importante sottolineare di come questo credito non incida sulla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e dell’Irap








Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 31-08-2020 alle 14:49 sul giornale del 01 settembre 2020 - 213 letture

In questo articolo si parla di attualità, pubbliredazionale, re.ca. systems

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/buB8





logoEV