Parco del Conero, X Sirolo contro la Commissione consiliare: "Non è la sede opportuna"

3' di lettura Ancona 05/01/2021 - Annunciata dal Sindaco le scorse settimane, nell’ultimo consiglio comunale di Sirolo si è votata la commissione consiliare composta da maggioranza ed opposizione, decisa dalla Giunta sirolese, per proporre indirizzi e linee guida per la modifica del Regolamento e del Piano del parco del Conero.

I componenti votati sono stati: per la maggioranza Mengarelli, Strazzari e Olivieri; per l’opposizione Buglioni e Marinelli. ‘Sebbene si accolga favorevolmente la richiesta di partecipazione e di condivisione da parte del Sindaco, -spiegano i consiglieri di minoranza- le perplessità su questa commissione c’erano e rimangono per mancanza di presupposti, anche dopo la discussione in consiglio comunale. Nonostante, infatti, la buona volontà di voler coinvolgere soggetti diversi nelle decisioni, le sedi politiche corrette ed opportune per concretizzare le modifiche agli strumenti normativi sono e restano la Comunità del Parco ed il Consiglio Direttivo.

In questi due organismi non siedono solo i sindaci, ma anche i delegati delle associazioni ambientaliste ed economiche rappresentative della pluralità del parco. Ben vengano quindi gli spunti prodotti da questa commissione sirolese, con l’augurio che non si riduca ad un parlarsi addosso e ad un modo ulteriore di perdere tempo e formulare proposte che non verranno portate avanti. Non a caso il Sindaco ci ha ribadito più volte che il percorso della commissione è parallelo a quello dei tecnici che stanno già modificando piano e regolamento. Alla domanda dell’opposizione in consiglio, sul coinvolgimento dei comuni del parco nella suddetta commissione, il sindaco ha riferito di essersi mosso a seguito dell’immobilismo decennale degli altri, soprattutto del Comune di Ancona che dopo aver convocato una riunione nell’estate del 2019, non ha dato seguito alle intenzioni di modifica degli strumenti normativi dell’Ente.

Perché Moschella si muove proprio ora? Questa commissione è solo la cartina tornasole per giustificare la sua presunta mancanza di presupposti sull’istituzione dell’’Area Marina Protetta? Se così fosse, questa nuova commissione servirebbe unicamente a generare confusione, dopo tutte le false notizie che circolano. Inoltre, siamo sicuri che le lungaggini burocratiche risiedano solo altrove? Ci risulta che la commissione edilizia comunale sia ferma da parecchi mesi, impedendo alle pratiche edilizie di scorrere verso gli altri enti. Ed il PRG del comune di Sirolo che fine ha fatto? Attenderà ancora? Attenderà i lavori di questa commissione o le modifiche al Piano del Parco? Quanto ancora dovranno aspettare i sirolesi per vedere aggiornato ed adeguato questo strumento?

Domande a cui non c’è stata ad oggi risposta. Si ribadisce, in conclusione, la volontà a partecipare a tale commissione, con la consapevolezza però che in questo momento manchino i presupposti per la sua esistenza. In democrazia ognuno ha i propri ruoli e l’efficienza unita all’utilità hanno la priorità. Non vorremmo sia una perdita di tempo e causa di ulteriori ritardi per i cittadini. Tanto che le risposte del sindaco alle nostre domande sono apparse vaghe e confuse, segno che neanche lui ha ben chiaro a che cosa realmente questa commissione serva’.


Da Gruppo Consiliare XSirolo

Paola Babini - Fabia Buglioni - Roberto Marinelli





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2021 alle 17:31 sul giornale del 07 gennaio 2021 - 221 letture

In questo articolo si parla di politica, parco del conero, sirolo, Fabia Buglioni, Xsirolo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bIcQ





logoEV