contatore accessi free

Guanti da lavoro non conformi, scatta il sequestro al porto

1' di lettura Ancona 29/03/2021 - Intercettato al porto di Ancona un carico di guanti da lavoro con marchio CE contraffatto provenienti dalla Cina, scatta il sequestro

I funzionari dell'Agenzia delle Dogane in servizio al porto di Ancona hanno individuato 168.000 paia di guanti da lavoro importati dalla Cina recanti la marcatura CE alterata e pertanto non rispondenti ai requisiti richiesti dalla normativa comunitaria dei dispositivi di sicurezza individuali. Questo tipo di guanti, dichiarati dpi di categoria II per protezione da rischi superiori a quelli minimi, è sottoposto per legge a una procedura di esame da parte di un organismo certificato e notificato alla Commissione Europea.

Il carico sequestrato sarebbe stato immesso sul mercato recando indicazioni non corrette circa le certificazioni richieste: sulle singole confezioni, infatti, era indicato un certificato non valido che attestava il possesso dei requisiti di sicurezza previsti dalla normativa europea, in grado di trarre in errore l’acquirente sulla reale qualità del prodotto.Pertanto, gli importatori sono stati denunciati per aver tentato di immettere sul mercato un prodotto industriale privo dei requisiti di qualità e sicurezza previsti e per falso ideologico.






Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2021 alle 16:27 sul giornale del 30 marzo 2021 - 167 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, porto di ancona, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bUZ6





logoEV
logoEV
logoEV