Turismo Ancona 2021: al via la campagna per diventare città turistica

4' di lettura Ancona 19/04/2021 - L'obiettivo diventare una meta d'attrazione nazionale per tutto l'anno. Sport e cultura trampolini di lancio. La parola agli anconetani nel sondaggi sui luoghi del cuore

Se alla fine la Capitale della Cultura è sfuggita al capoluogo dorico non andrà disperso il lavoro fatto che ha portato Ancona tra le finaliste della competizione nazionale. Si è proseguito infatti lo sviluppo del processo partecipativo del Piano strategico condotto negli anni scorsi, che aveva indicato, tra i punti salienti, la definizione di una più solida e strutturata identità turistica della città.

Un processo che tra i suoi ingredienti trova la collaborazione e la partecipazione, con i partner privati e istituzionali impegnati nella promozione turistica del territorio, ama anche con la popolazione, chiamata a definire l'anima del territorio che verrà poi raccontata nella promozione, in un processo che promette di avere significative ricadute anche sulla stessa città, per orgoglio e consapevolezza.

Sicuramente l'estate post covid sarà contraddistinta da una profonda crisi economica, ma è anche vere che per il secondo anno consecutivo gli Italiani presumibilmente preferiranno un turismo nazionale e di prossimità piuttosto a viaggi all'estero. In questo contesto il comune di Ancona vuole farsi trovare pronto, per proseguire poi anche tutto il resto dell'anno, costruendo un modello di turismo destagionalizzato, capace di attrarre flussi turistici in città per tutto il periodo dell'anno.

Base di partenza dell'operazione lo studio dell'Università di Macerata e il lavoro del gruppo di esperti che porteranno in futuro a un vero e proprio city brand, capace di rappresentare Ancona con un'immagine condivisa in profondità e non come un'etichetta commerciale.

Gli strumenti operativi sui quali spingere il brand Ancona e di cui la città si doterà fin dai prossimi mesi saranno:

L'Edicola-IAT, primo punto informativo nato nel cuore della città e riferimento per escursioni ed eventi, si lavora al nuovo portale del turismo, che sarà rilasciato on line alla fine di maggio, alla nuova segnaletica cittadina, agli eventi, ad una nuova gestione dei social che verranno ulteriormente potenziati quando sarà pronto il sito, al nuovo dialogo/ascolto con gli operatori del settore. A disposizione di questi ultimi, tra l'altro, sarà predisposta una banca dati con tutto il materiale promozionale utile.

Il nuovo portale del turismo: Sarà pronto entro fine maggio/inizio giugno. Il sito, oltre a fornire tutte le informazioni turistiche necessarie per chi vuole organizzare una vacanza ad Ancona, conterrà video sui temi dedicati alla città, alla sua bellezza e alle sue origini, raccolte di immagini delle location più suggestive e metterà a disposizione dei visitatori una web app leggibile da cellulare, con i percorsi turistici suggeriti, indicazioni, tempo di percorrenza, monumenti importanti da visitare con foto, descrizione in italiano e inglese e audio guida in italiano e inglese. Questi percorsi saranno coerenti con la segnaletica turistica in corso di realizzazione. La realizzazione del nuovo sito è stata assegnata con bando pubblico alla ditta Vanilla Marketing.

La segnaletica turistica: La Direzione Turismo sta lavorando all’incarico di progettazione, fornitura e montaggio della nuova segnaletica turistica. Sono già stati effettuati i primi sopralluoghi ed è stato redatto il progetto di massima, che prevede l’inserimento di mappe non invasive come grandezza lungo gli itinerari turistici, e mappe più grandi nei luoghi di arrivo dei turisti (porto, stazione, parcheggi, ecc.). La grafica e i percorsi saranno allineati con tutto il resto del materiale in corso di produzione, in particolare con l’APP dedicata ai turisti che sarà disponibile attraverso il sito.

Parte attiva avrà anche i cittadini, chiamati a partecipare al sondaggio sui luoghi del cuore, per diventare veri ciceroni della propria città resa più accogliente a turisti e visitatori.

“Ora Ancona entra nella seconda fase del suo sviluppo tursitico – spiega l'assessore alla Cultura Paolo Marasca – terminato una prima fase con interventi più puntuali ora proseguiamo nel definire un'identità della città nel mercato turistico. Finora lo sviluppo del turismo ad ancona non è mai stata una priorità per la città, ma in questi anni lo è diventa e siamo in grado di essere una città turistica a tutti gli effetti, con visitatori 365 giorni l'anno e richiami non solo legati alla riviera del Conero ed estivi, ma anche eventi culturali e sportivi”.

“Lo sviluppo del turismo è uno dei modi per spingere concretamente la ripartenza della città” sostiene il Sindaco Valeria Mancinelli “il futuro è in corso e ci impegneremo con i fatti su questo ed altri terreni”.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 19-04-2021 alle 18:47 sul giornale del 20 aprile 2021 - 206 letture

In questo articolo si parla di attualità, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bYo0





logoEV