Apre al pubblico alle Muse la mostra fotografica dedicata al teatro di Romeo Castellucci

2' di lettura Ancona 23/04/2021 - l Teatro delle Muse di Ancona riapre al pubblico da martedì 27 aprile con la mostra fotografica "Attore, il nome non è esatto. Il Teatro di Romeo Castellucci - Socìetas Raffaello Sanzio nelle foto di Luca Del Pia".

Un percorso per immagini che accompagnerà il pubblico all’interno del Teatro delle Muse. Un’immersione nella poetica di un artista e di una compagnia tra i più rilevanti nella storia del teatro contemporaneo. La mostra è a ingresso gratuito su prenotazione obbligatoria e sarà aperta dal martedì al sabato dalle 16 alle 19:30 (in caso di spettacolo serale, l'orario visita terminerà 30 minuti prima dell'orario di inizio recite). La durata della visita è di max 30 minuti.

La mostra sarà fruibile fino al 13 giugno, in coincidenza con la nuova edizione di Inteatro Festival che quest’anno si terrà dal 4 al 13 giugno 2021 a Polverigi e Ancona. Gli scatti proposti raccontano spettacoli memorabili molti dei quali presentati proprio al Festival Inteatro che nel 1993 dedicò un'intera edizione esclusivamente ai lavori della compagnia riconoscendone la straordinaria visionarietà.

L’allestimento della mostra è a cura di Lucio Diana, la musica di Scott Gibbons. Le immagini in mostra sono tratte dagli spettacoli: Amleto. La veemente esteriorità della morte di un mollusco 1992, Buchettino 1995, Orestea (Una commedia organica?) 1995, Pelle d'asino 1996, Giulio Cesare 1997, La prova di un altro mondo 1998, Genesi. From the museum of sleep 1999, BN.#05 BERGEN. V Episodio della Tragedia Endogonidia (2003). Dalle note di presentazione della mostra: La mostra è una veduta di alcuni lampi nel firmamento di Romeo Castellucci, artista della Sociètas Raffaello Sanzio, la Compagnia che ha attraversato la storia del teatro occidentale di questi ultimi decenni illuminandola come un tracciante.

Le fotografie di Luca Del Pia cristallizzano i momenti di un flusso indimenticabile e perduto, nella vita irripetibile degli organismi, nell’agitazione della scenografia, negli abiti indossati con la responsabilità nei confronti della nudità, nei colori perentori, nei ripensamenti della luce, nella vita monumentale degli attori, soprattutto. Attore, il nome non è esatto, perché non c’è alcuna capacità imitativa da esibire più interessante dello stare su un palco addobbato per questo da Romeo Castellucci, con calcolo. Le fotografie di Luca Del Pia di questo parlano, tradendo la semplice memoria di aver visto. Ma quei tradimenti servono, ora, per immaginare altro e altro ancora…

La prenotazione della mostra è obbligatoria. Per prenotare collegarsi al link https://www.marcheteatro.it/prenotazione-mostra-attore/

Per informazioni telefonare al numero della biglietteria 071 52525 negli orari: dal martedì a venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 e il sabato dalle 10 alle 13.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2021 alle 18:55 sul giornale del 24 aprile 2021 - 129 letture

In questo articolo si parla di cultura, teatro, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bZe9





logoEV
logoEV