contatore accessi free

Trovato in possesso di 2 etti di cocaina purissima, arrestato un 30enne

2' di lettura Ancona 20/05/2021 - Era pronto a immettere sul mercato, in vista della riapertura dei locali, un ingente quantitativo di cocaina che avrebbe fruttato oltre 100 mila euro: 30enne albanese arrestato dalla polizia

Gli investigatori della sezione antidroga della Squadra mobile della Questura di Ancona lo seguivano da tempo. Mercoledì mattina lo hanno fermato a bordo della sua auto in via Miglioli, alle Brecce Bianche, e sottoposto ad una prima perquisizione. L'uomo, un cittadino albanese di 30 anni residente ad Ancona, è stato trovato in possesso di oltre mezzo etto di cocaina.

Sono quindi scattate le perquisizioni presso la sua abitazione e in un secondo appartamento, ubicato nei pressi di via Miglioli, adibito a laboratorio per la preparazione e il taglio della cocaina e il confezionamento delle dosi. Qui, sotto un armadio, i polziotti hanno rinvenuto oltre due etti di cocaina purissima e materiale per il confezionamento delle dosi. La droga, una volta tagliata, avrebbe quadruplicato il suo peso e avrebbe fruttato sul mercato oltre 100 mila euro.

I controlli hanno interessato anche una terza abitazione, un appartamento a Civitanova che il 30enne divideva con la compagna romena. Qui gli agenti hanno rinvenuti, nascosti all'interno di un divano, 6.100 euro in contanti, somma ritenuto il provento dell’attività criminale.

L'uomo è stato arrestato con l'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e condotto al carcere di Montacuto. La droga è stata sequestrata.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp e Telegram di VivereAncona
Per Whatsapp aggiungere il numero 350 053 2033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereancona o cliccare su t.me/vivereancona






Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2021 alle 16:30 sul giornale del 21 maggio 2021 - 391 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, droga, marco vitaloni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/b3PH





logoEV