Al liceo Mannucci presentato il volume "L'Architettura civile di Paola Salmoni"

4' di lettura Ancona 28/05/2021 - La vita, il rapporto con la politica e l’architettura dell’illustre anconetana al centro dell’incontro con gli studenti e i docenti del Liceo

Si è tenuta oggi ad Ancona, presso l’aula magna del liceo artistico “Edgardo Mannucci”, la presentazione del volume L’architettura civile di Paola Salmoni, edito dalla casa editrice Quodlibet, primo appuntamento del ciclo di eventi dedicati al centenario dell’Architetta anconetana. Introdotto dal Dirigente scolastico Francesco Maria Orsolini, l’incontro ha visto la partecipazione dell’architetta Monica Prencipe, del ricercatore Lorenzo Ciccarelli, entrambi curatori del volume, del Prof. Antonello Alici, docente dell’Università Politecnica delle Marche, e di Manuel Orazi, curatore editoriale di Quodlibet.

La figura di Paola Salmoni è stata raccontata agli studenti presenti in aula e al pubblico collegato online dal punto di vista biografico e professionale. Nata a Ravenna nel 1921 da una famiglia di origine ebraica, che vivrà anche la tragedia della Shoah, con la deportazione del nonno e dello zio, mentre il fratello Claudio si unirà ai partigiani, nel dopoguerra Paola Salmoni si iscrive alla facoltà di Architettura di Roma, diventando poi una delle prime donne architetto della città di Ancona. Con il fratello Claudio apre lo studio Salmoni, ancora oggi in attività, e si impegna a pieno ritmo nella ricostruzione della città, proponendo un'idea nuova di architettura con l’uomo al centro dello spazio collettivo. Uno dei progetti più ambiziosi e complessi, anche per le caratteristiche orografiche del sito, è l’ex istituto d’arte, oggi Liceo Artistico Edgardo Mannucci, che con la sua forma a nave riprende l’idea del mare, dello spazio e della luce, principi ispiratori fondamentali dell’idea progettuale e del suo ancoraggio al contesto territoriale.

Tra i suoi progetti più rappresentativi, il teatro delle Muse, il monumento alla Resistenza, la riqualificazione del cimitero degli ebrei, il complesso residenziale del Q3 e altre scuole tra Ancona e Ravenna. Paola Salmoni è stata presentata anche nel ruolo di attivista politica, militante del Partito Repubblicano, evidenziando il rapporto stretto tra le sue convinzioni politiche e il suo modo di intendere la professione: dalle architetture imponenti e intimidatorie del periodo fascista, si passa ad un’architettura che rende l’uomo pienamente partecipe della città e delle sue funzioni, in linea con un’idea dello spazio urbano come espressione di cittadinanza. Rilevante anche l’impegno nel movimento femminile repubblicano, per promuovere la partecipazione piena delle donne alla vita economica e politica italiana: sfida vissuta in prima persona da Paola, che sottolineava la difficoltà a far capire che una donna architetto non aveva come destino professionale “solo” quello di arredatrice d’interni.

Le celebrazioni per il centenario proseguiranno nel corso del 2021 con un seminario di studi promosso ad ottobre presso il Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura dell’UNIVPM, l’inaugurazione di una mostra dedicata alla vita e all’opera di Paola Salmoni, realizzata in collaborazione tra il “Mannucci” e lo Studio Salmoni Architetti Associati, la presentazione di un docufilm realizzato dagli studenti dell’indirizzo “Audiovisivo Multimediale”, coordinati dai docenti Anna Concetta Consarino e Jonathan Soverchia, l’inaugurazione della Biblioteca scolastica del Liceo, riallestita con arredi progettati dagli studenti dell’indirizzo “Architettura e Ambiente”, coordinati dai docenti Paola Bitocchi, Daniele Ciancia, Cinzia Emanuela Graziosi.

Insieme a questi ultimi si sono riuniti, al termine dell’incontro in aula magna, gli altri membri della commissione di valutazione dei progetti presentati dagli stessi studenti. Della commissione fanno parte: Antonello Alici, Giovanna Salmoni, Alessandra Vallasciani, Responsabile per l’Edilizia scolastica della Provincia di Ancona, Giorgia Sestilli, Bibliotecaria della “Casa delle Culture” di Ancona, Stefano Penna, Presidente del Consiglio d’Istituto, il Dirigente scolastico Francesco Maria Orsolini, coordinatore, e il designer anconetano Andrea Dichiara collegato in videoconferenza da Tokyo, città dove risiede da alcuni anni.

Inoltre, in coincidenza con gli eventi programmati ad ottobre, presso il Liceo sarà inaugurato l’allestimento, curato da Andrea Dichiara, della scultura “Idea” di Edgardo Mannucci, concessa alla scuola in comodato d’uso dal Comune di Arcevia, per espressa volontà del Sindaco Dario Perticaroli e grazie all’interessamento del Rotary Club Altavallesina - Grotte Frasassi. Le celebrazioni per il centenario di Paola Salmoni sono promosse da un Comitato composto dal Centro Studi per il Territorio e la Città, dal Liceo Artistico “Edgardo Mannucci”, dall’Istituto Nazionale di Urbanistica e dalla Casa Editrice Quodlibet.


da Istituto statale d'Arte 'E. Mannucci'




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-05-2021 alle 16:42 sul giornale del 29 maggio 2021 - 161 letture

In questo articolo si parla di scuola, cultura, ancona, Istituto statale d'Arte 'E. Mannucci', comunicato stampa, Paola Salmoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b4XY