Al via MIRA: I cinque musei anconetani entrano in rete

4' di lettura Ancona 23/06/2021 - Pinacoteca civica "F. Podesti",  Museo della città,  Museo Archeologico nazionale delle Marche, Museo tattile statale Omero e Museo Diocesano “Mons. Recanatini” insieme nei Musei In Rete Ancona

La rete MIRA Ancona nasce nel 2019 come progetto di valorizzazione dei musei cittadini Pinacoteca civica "F. Podesti", Museo della città, Museo Archeologico nazionale delle Marche, Museo tattile statale Omero e Museo Diocesano “Mons. Recanatini”.

Il sodalizio dei musei dorici era stato ideato per fornire un'offerta più organica del patrimonio culturale di Ancona a cittadini e turisti, attraverso un'immagine coordinata e una piattaforma di comunicazione apposita.

Ad interrompere, almeno momentaneamente, quella che era già un'iniziativa avviata arrivava però il Coronavirus e la conseguente chiusura dei musei. Dietro quelle porte serrate dal virus l'attività degli operatori proseguiva, trovando nuovi ed innovativi modi per portare il patrimonio culturale a casa dei visitatori: “I Musei di Ancona hanno reagito con grande voglia di progettare e lavorare dietro le quinte in quel periodo di emergenza” osserva l'assessore alla cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca “Grazie al loro impegno si è mantenuta viva la consapevolezza di un patrimonio artistico importantissimo per la città, lavorando contemporaneamente allo sviluppo della rete”. Un lavoro che porterà nei prossimo giorni alla firma da parte da parte di tutti gli attori di un protocollo formale con il quale verranno stabilite finalità, intenti e modalità di azione congiunta. In via di definizione anche un accordo di reciprocità tra il MANAM e i 2 musei civici (Pinacoteca e Museo della città) che dà diritto al biglietto ridotto a coloro che presentano alla struttura il biglietto dell'altra (i restanti 2 musei, Omero e Diocesano, sono a ingresso gratuito). “Una conquista non da poco riuscire a mettere d'accordo strutture gestite da diversi enti, soprattutto se sono coinvolte le casse” osserva Marasca.

I TREKKING URBANI DEI MUSEI

A rendere per prima fruibile MIRA, sarà i Trekking urbani che si svolgeranno nelle giornate di Sabato 3 e domenica 4.

Il percorso della durata di 3 ore toccherà quattro dei cinque musei della rete MIRA faranno parte dell'itinerario: Museo Tattile Statale Omero, Museo Archeologico Nazionale, Pinacoteca civica "Podesti" e Museo Diocesano "Monsignor Recanatini".

Si andrà alla scoperta di Ancona porta d'Oriente, ossia di quel periodo glorioso nella storia cittadina che vide il fiorire delle relazioni artistiche e commerciali tra le due sponde dell'Adriatico.

Gli itinerari sono organizzati in collaborazione con la Direzione Turismo del Comune e vedranno al lavoro gli operatori dei quattro musei che presenteranno una selezione di opere legate ai temi mentre le guide turistiche professionali accompagneranno il pubblico lungo i percorsi tra un museo e l'altro. Un itinerario nato a integrazione delle azioni istituzionali dalle quali i musei MIRA hanno concertato di stampare un supporto informativo cartaceo- una brochure- a corredo dei due principali itinerari culturali progettati: “Ancona Porta d'Oriente” e “Sulle tracce di San Francesco ad Alto”.

I MUSEI COINVOLTI

Il Museo Archeologico delle Marche, rappresentato dalla Direttrice Nicoletta Frapiccini, presenterà nella sua tappa del tour i reperti proveniti da Zara, acquisiti con uno scambio negli anni '20 del 900 dall'allora Sovrintendente. “Qualla che abbiamo raggiunto è una grande conquista” commenta la direttrice Frapiccini “Il Museo statale è spesso ingessato nel suo stesso ordine amministrativo che non ammette sbavature. Qui siamo riusciti a dare uno stimolo che porterà sicuramente nuovi visitatori al museo”.

“Ogni percorso tematico è un momento di ricerca e di studio” osserva Annalisa Trasatti del Museo Omero “Il bello e divertente del Museo Omero e che può mettere insieme classico e moderno, scultura e modellini. Un assaggio per scoprire la città perfetto per il Trekking. È una festa del museo e dopo questo periodo ne avevamo bisogno e ce la meritiamo”.

“Trekking passa attraverso la Pinacoteca come la storia di Ancona passa attraverso la Pinacoteca” osserva Stefano Zuffi Direttore dei Musei Civici di Ancona “Per noi è la tappa di un cammino che stiamo percorrendo, con parte della struttura impegnata nei lavori in corso e che vede grandi novità che saranno presentate nei prossimi mesi”.

A complimentarsi per il progetto anche l'Assessore regionale Giorgia Latini che ha affidato ad un video commento le sue parole: “Mira è un rete importante. Fare rete porta sempre risultati ottimali e lo vediamo nei progetti che portiamo avanti come Regione. Mira risponde anche a proposte di qualità, pensando anche a delle proposte per i bambini incrementando così il turismo delle famiglie”.

PER PRENOTARE IL TREKKING URBANO

Le partenze, scaglionate, sono previste nei due giorni a partire dalle ore16.

Per prenotarsi, fino ad esaurimento dei posti disponibili, chiamare il numero dell'Edicola IAT di piazza Roma: 339 2922855 (lun.-domenica dalle 10 alle 19), a partire da giovedì 24.

Per info e aggiornamenti sulle iniziative: www.mira-ancona.it


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 23-06-2021 alle 20:42 sul giornale del 24 giugno 2021 - 145 letture

In questo articolo si parla di cultura, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8rb





logoEV
logoEV