Il sottosegretario Costa visita le Marche: “Immunità entro settembre. Vaccini efficaci anche contro la variante Delta”

2' di lettura Ancona 26/06/2021 -

Il Sottosegretario Andrea Costa ha visitato nella giornata di venerdì la Regine Marche. Dopo un incontro con l'assessore alla salute Saltamartini e il Presidente Francesco Acquaroli, Costa ha visitato l'Inrca di Ancona e l'hub vaccinale del Estra Prometeo, dove ha incontrato la stampa. Qui si è complimentato per i ritmi che le Marche sono state in grado di sostenere nella pratica delle vaccinazioni. Capacità in cui l'hub dell'Estra Prometeo riscuote un importante ruolo, arrivando anche a 1500 dosi iniettate al giorno. Una cifra che l'assessore Saltamartini ha spiegato essere limitata non dalla capacità della struttura, ma dalla quantità di vaccini ricevuti.

Di questo passo raggiungeremo l'immunità di gregge entro settembre come previsto” dichiara il Sottosegretario Costa senza dubbi. Nessun dubbio neanche su un eventuale arrivo massiccio in Italia della variante Delta che sta mettendo in difficoltà l'Inghilterra: “Il vaccino ha dimostrato essere efficace anche contro la variante delta. Con il vaccino ci si può contrarre il virus, ma i dati mostrano che anche con la variante delta non si incorre in ospedalizzazione”.Una delle problematiche maggior del corna virus è stata infatti quella dell'aver messo in crisi il sistema degli ospedali e dei ricoveri, ricorda il sottosegretario.

Una premessa che rende evidente quanto sia indispensabile la vaccinazione di tutto il personale sanitario. Sarebbero una minoranza quasi irrisoria coloro che seppur lavorando in ambiente sanitario rifiutano il vaccino, ma di fronte a questi numeri bassi il governo non sembra intenzionato a rimanere indifferente: “È inaccettabile che un cittadino che entra in un ospedale debba correre il rischio di essere contagiato” dichiara Costa “Mi stupisce soprattutto che persone che hanno visto con i loro occhi tutta la sofferenza e la morte che questo virus ha portato ai loro concittadini facciano tanta fatica ad accettare il vaccino, gettando anche discredito sullo stesso”.

È proprio grazie alla vaccinazione ricorda costa che potremo tornare ad abbassarci le mascherine almeno all'aperto: “Un segnale importante. Gli italiani hanno aderito alla vaccinazione ed è giusto far vedere che l'efficacia della immunizzazione porta a risultati come quello di togliere le mascherine all'aperto. Non dobbiamo abbassare la guardia e rispettare le norme e il distanziamento, ma in questi mesi abbiamo visto che ci si può fidare della prudenza degli italiani”.

Il percorso delle riaperture che vede però ancora un grande assente, ovvero le discoteche, il cui ritorno in attività non è ancora previsto: “Stiamo lavorando e la riapertura avverrà durante l'estate. Ora il nostro compito è trovare un data certa per le riaperture che è quello che ci chiede questo importante comparto economico. La troveremo e comunicheremo a breve”.


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it







Questo è un articolo pubblicato il 25-06-2021 alle 20:07 sul giornale del 26 giugno 2021 - 447 letture

In questo articolo si parla di cronaca, ancona, articolo, Filippo Alfieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/b8OZ





logoEV
logoEV
logoEV