Vertenza Santo Stefano, presidio dei lavoratori a Villa Adria

1' di lettura Ancona 21/07/2021 - Circa 80 lavoratori hanno partecipato oggi alla manifestazione di Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl organizzata davanti a Villa Adria ad Ancona.

La protesta, che riguarda tutto il gruppo Santo Stefano, oggi Kos Care, è per chiedere l’applicazione del contratto nazionale di sanità privata, rinnovato ad ottobre 2020. In particolare, i sindacati sollecitano parità di trattamento economico normativo tra questi lavoratori e i loro colleghi delle case di cura private e quelle della sanità pubblica. La differenza di stipendio mensile è di circa 400 euro e l’orario di lavoro è di 38 ore invece delle 36 della sanità privata. Tutta la sanità privata, incluse le strutture di riabilitazione, deve essere regolata da un solo contratto. Questa vertenza, tra l’altro, coinvolge anche la Regione Marche a cui Fp Cgil, Fp Cisl e Uil Fpl chiedono di farsi garante di un’uniformità di trattamenti salariali e normativi e di riconoscere il 50% del rinnovo contrattuale della sanità privata come da impegni assunti in Conferenza Stato-Regioni.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2021 alle 16:50 sul giornale del 22 luglio 2021 - 193 letture

In questo articolo si parla di lavoro, cgil marche, sanitá privata, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cbqS





logoEV
logoEV