contatore accessi free

Adriatico Mediterraneo: Maria Moramarco trascina il pubblico dell’alba al passetto, Danilo Rea e l’Orchestra femminile del Mediterraneo incantano la Mole 

7' di lettura Ancona 19/08/2021 - Domani, 20 agosto, nuovo focus sull’Albania dagli sbarchi in Italia nel 1991 ad oggi, la prima dello spettacolo I quaderni di Malte, il Mediterranean Flamenco Jazz di Livio Gianola accenderà di colori latini la serata della Mole

La pizzica desta il Passetto nella seconda giornata di Adriatico Mediterraneo Festival. Il pezzo di chiusura del concerto all’alba di Maria Moramarco insieme al Trio Barocco (Marco Ambrosini, Angela Ambrosini ed Eva-Maria Rusche) ed al chitarrista Luigi Bolognese trascina con il suo inconfondibile ritmo il pubblico della scalinata e del Monumento ai Caduti. È il congedo della cantatrice pugliese dopo il suo excursus tra i canti della tradizione sia sacra sia contadina della terra le dà i natali. Dal palco naturale del Passetto, Moramarco dedica anche un pensiero alle donne afgane con il suo canto Chiangi Chiangi.

Sono state, invece, le note di Danilo Rea a chiudere la giornata inaugurale del Festival (mercoledì 18 agosto). Il pianista, accompagnato dall’Orchestra femminile del Mediterraneo, ha incantato la corte delle Mole con il suo Verso Sud, dodici brani originali di Rea arrangiati dal violinista Marcello Sirignano.

A completare il programma di questa seconda giornata (19 agosto) la consegna alle 18 in Sala Boxe alla Mole del Premio Adriatico Mediterraneo al professore Roberto Morozzo della Rocca, ordinario di Storia contemporanea alla Sapienza di Roma, e massimo esperto italiano di Albania. Alle 19, invece, a Spazio Cinema Mole, il primo incontro a cura dell’Associazione italiana di Cultura Classica. La professoressa Filomena Giannotti dell’Università di Siena proporrà una lettura attuale del mito di Enea: Dalle migrazioni nel Mediterraneo alla pandemia: attualizzazioni di Enea.

La Fanfara transadriatica di Nostos, il duo composto da Irida Gjergji (viola e voce) e Flavia Massimo (violoncello, voce ed electronics), chiuderà la seconda giornata di AdMed alla Corte della Mole.

IL PROGRAMMA DELLA TERZA GIORNATA VENERDÌ 20 AGOSTO

Il Contrattempo di Andrea Vettoretti trio per l’alba al Passetto

Al sorgere del sole, dalla scalinata del Passetto (ore 6) si parte per un viaggio cosmico. La musica di Andrea Vettoretti, grazie alla collaborazione con l’astrofisico Paolo Giommi, interagisce con i suoni cosmici. Così tradizione ed innovazione si uniscono per ottenere suggestioni sonore ed emozioni. Gli spettatori potranno immergersi nell’ascolto primordiale dei suoni dell’universo come ad esempio i 3° K, (i suoni emessi dopo il Big Bang) le stelle Pulsar, e le sinfonie emesse da galassie come la Via Lattea. Un onirico percorso musicale dall’inizio dei tempi, dalla prima luce dell’Universo, per riscoprire alla fine la grande bellezza del Pianeta Blu, la nostra casa. Insieme a Vettoretti, musiche & chitarra, Riviera Lazeri, violoncello e Fabio Battistelli, clarinetto.

Il pomeriggio alla Mole: ancora l’Albania al centro dei dibattiti, lo spettacolo I quaderni di Malte e l’approfondimento sulle donne

Alle 18 in Sala Boxe alla Mole si torna a parlare di Albania, paese a cui è dedicata l’edizione 2021 di Adriatico Mediterraneo Festival. Un viaggio lungo trent’anni dalla caduta del comunismo nel paese balcanico e dai primi sbarchi a Brindisi al radicamento della comunità albanese in Italia fino all’emigrazione di ritorno, nell’appuntamento 1991 e oltre: gli albanesi in Italia. Un dialogo a più voci con: Francesca Mandese, giornalista brindisina che seguì gli sbarchi del ’91 (che sarà collegata via streaming) e Artur Spanjolli, scrittore albanese autore di romanzi in lingua italiana.

Alle 18.30 alla Sala Boxe Omero alla Mole I quaderni di Malte, uno studio con Sonia Antinori e Giacomo Lilliù. Un percorso dentro la parola di Rainer Maria Rilke, che dall’affaccio adriatico di Duino cantava l’indicibile. Cento anni dopo, sulle acque dello stesso mare su cui il poeta cantava il tremendo e bellissimo angelo, ci si interroga sui fattori della creazione, sul suo senso e i suoi percorsi, insieme a chi permette che il teatro appaia: il pubblico. La tappa del cantiere I quaderni di Malte, proposta al Festival Adriatico Mediterraneo, sarà ospite in uno degli spazi del Museo Omero, perché anche ciò che avviene prima dello spettacolo possa essere toccato da chi ha mani per vedere. Una produzione Malte, in collaborazione con Adriatico Mediterraneo Festival 2021, Museo Tattile Statale Omero, La Mole Cultura Presente, Comune di Ancona, Ministero della Cultura.

Un’altra riflessione sulle attualizzazioni della letteratura greca e latina con il secondo incontro dell’Associazione italiana di Cultura Classica. La professoressa Lucia Floridi e il professor Federico Condello passeranno in rassegna esempi di possibili voci femminili falsificate in parte o in toto, dalla letteratura della Grecia arcaica e classica fino all’Italia – anzi, alle Marche – dei nostri giorni nell’appuntamento Dare (falsa) voce alla donne. Falsificazioni di testi femminili dall'Atene classica a oggi, alle 19 a Spazio Cinema Mole.

Il viaggio immaginario tra flamenco e jazz con il Maestro della chitarra a 8 corde Livio Gianola

Livio Gianola, considerato dalla critica internazionale il Maestro della chitarra a 8 corde e unico chitarrista non spagnolo ad aver scritto musiche per i grandi nomi del flamenco, si presenta affiancato sul palco dal bandeonista-fisarmonicista Flaviano Braga e dal clarinettista basso Simone Mauri. I due Maestri dei propri strumenti arricchiranno la musica di Gianola con virtuosismi e improvvisazioni, trasportando gli spettatori in un viaggio immaginario ricco di colori latini tra flamenco e jazz nel concerto Mediterranean Flamenco Jazz.

L’alba di sabato 21 agosto con Filippo Cosentino

Filippo Cosentino, tra i più interessanti chitarristi italiani, in continua evoluzione, darà il buongiorno alla città alle 6 di sabato 21 agosto alla scalinata del Passetto. La scelta di strade non ovvie e il conseguente rigore artistico che contraddistinguono il musicista hanno contribuito a creare uno stile personale, consentendogli, in ogni lavoro, di apporre il suo timbro di originalità. Il tutto accompagnato alla crescita sullo strumento, che sia chitarra elettrica, classica o baritona.

Un festival sicuro, per tutti

Anche quest’anno Adriatico Mediterraneo intende garantire ai partecipanti un’esperienza piena e sicura. Come disposto dal decreto legge del 23 luglio 2021, n. 105, dal 6 agosto l’accesso agli spettacoli sarà consentito solo ai possessori di Green Pass. Ciò significa alternativamente:

aver effettuato la prima dose di vaccino o il vaccino monodose da 15 giorni

aver completato il ciclo vaccinale

essere risultati negativi ad un tampone molecolare o antigenico nelle 48 ore precedenti lo spettacolo

essere guariti da COVID-19 nei sei mesi precedenti

> I minori di 12 anni e gli esenti con idonea certificazione medica possono accedere senza esibire il Green Pass.

Il personale del Comune di Ancona è autorizzato alla verifica dei documenti richiesti nelle modalità prevista dalla legge.

Biglietteria e prezzi

I biglietti per i concerti alla Corte della Mole (10 euro – James Senese euro 20) saranno in vendita su www.vivaticket.com . La biglietteria sarà aperta anche sul luogo degli eventi da 1 ora prima.

I biglietti per lo spettacolo I quaderni di Malte (5 euro) saranno acquistabili sul luogo dell’evento a partire dalle ore 18, è comunque consigliata la prenotazione alla mail prenotazioni@maltezoo.eu.

Gli eventi gratuiti saranno prenotabili su https://www.eventbrite.it/, max posti disponibili 85. Per gli eventi alla Mole in Sala Boxe e in Sala Polveri max 40 posti.

Infoline: +393534139087

Il FESTIVAL INTERNAZIONALE ADRIATICO MEDITERRANEO 2021 è un progetto di Associazione Adriatico Mediterraneo in collaborazione con AMAT e Museo Tattile Omero

CON IL SOSTEGNO DI: MIC, Regione Marche, Comune di Ancona, Adriatic & Ionian Initiative , Amat, Museo Tattile Omero, La Banchina

PARTNER: Amnesty International, AICC Associazione Italiana di Cultura Classica, La Feltrinelli, Ent, Medici Senza Frontiere, Arci, Consorzio Marche Spettacolo, Fondazione Cetacea, Spaziomusica, Comunità Ebraica di Ancona, Traces, Dreams, Containers, Travellings.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-08-2021 alle 22:01 sul giornale del 20 agosto 2021 - 151 letture

In questo articolo si parla di cultura, festival adriatico mediterraneo, comunicato stampa





logoEV
logoEV