"AlfaBeta", ad Ancona la rassegna di Poliarte dedicata al 'Viaggio dell'eroe'

3' di lettura Ancona 15/09/2021 - Dal 17 settembre al 2 ottobre, la seconda edizione di “AlfaBeta, il codice, il segno, il significato” dedicata a “Il Viaggio dell’Eroe. Il drago, la fanciulla, il tesoro, il regno”. Una rassegna di arte, grafica, grafia, psicologia, mitologia, retorica e informazione sull’essere Eroi del nostro tempo

Alla scoperta dell’eroe contemporaneo ad Ancona fra arte, grafica, informazione. La seconda edizione di “AlfaBeta, il codice, il segno, il significato”, promossa dall’Accademia di Belle Arti e Design Poliarte, è dedicata a “Il Viaggio dell’Eroe. Il drago, la fanciulla, il tesoro, il regno”. Dal 17 settembre al 2 ottobre, nella sede di Poliarte (via Miano 41 A/B), si svolgerà una rassegna di arte, grafica, grafia, psicologia, mitologia, retorica e informazione sull’essere Eroi del nostro tempo, un viaggio guidato dai docenti dell’Accademia.

Domenica 19 settembre, dalle 10 alle 12, si potrà andare “Alla scoperta dell’eroe nello stemma di Ancona” con una visita iconografica fra le vie del centro storico, con un itinerario condotto da Annalisa Trasatti, guida turistica. L’immagine scelta per l’edizione 2021 di AlfaBeta richiama anche San Giorgio, il cavaliere cristiano errante che uccise il drago salvando la fanciulla e che, per queste sue gesta, nella tradizione veniva invocato dal popolo nelle pestilenze. Quale connessione mai più attuale dopo mesi di coatta convivenza con il Covid 19 che ha trasformato le vite di ognuno? Non solo. È fuori dubbio il rimando al misterioso cavaliere dello stemma di Ancona e dunque il rinnovato invito alla cittadinanza ad entrare in relazione con l’Accademia di Belle Arti e Design Poliarte presente nella città da 50 anni, con un innovativo patrimonio culturale, tutto da scoprire.

“Nell’odierno pot-pourri di informazioni, racconti e incontri in cui siamo immersi, e ben rappresentato dalla texture di segni alfabetici della sagoma nel manifesto – dicono i professori Sergio Giantomassi e Catia Mengucci, coordinatori di AlfaBeta -, l’invito è di viaggiare nella nostra esistenza alla scoperta di strumenti immaginativi e creativi per sgominare gli insidiosi draghi”.

In un contesto comunicativo, che spesso allude ad “eroi” – veri o fallaci? - la rassegna offre spunti di riflessione coinvolgendo l’arte, la grafica e la grafia, la psicologia e la mitologia, la retorica e l’informazione sull’essere Eroi del nostro tempo. È una sfida culturale ardua, con un ché di ironico, come il misterioso cavaliere del manifesto: possente, sul suo cavallo impennato, sta sferzando un colpo per uccidere il drago, ma a ben guardare la lancia è un’affilata matita. Possono, aggiungono Giantomassi e Mengucci, “l’immagine, tratteggiata in punta di lapis o dalla penna digitale, o la parola, scritta sul foglio o enunciata, brandite da sconosciuti valorosi sconfiggere i draghi della nostra realtà? Può la formidabile miscela di realtà e fantasia che è l’immaginario supportare la lotta contro le tentacolari paure che si annidano nel quotidiano ed aiutarci a conquistare il tesoro? Forse si, occorre chiedersi allora chi sia l’eroe, come lo si diventi e se possiamo esserlo tutti”.

Tutti gli eventi sono gratuiti. Info e prenotazioni: alfabeta@poliarte.net








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-09-2021 alle 16:54 sul giornale del 16 settembre 2021 - 136 letture

In questo articolo si parla di cultura, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cjmT