Sequestrati al porto oltre 2mila lavabi in ceramica non conformi

1' di lettura Ancona 23/09/2021 - Oltre 2mila lavabi in ceramica provenienti dalla CIna sono stati sequestrati al porto di Ancona in quanto non conformi alle normative europee

A seguito di un controllo effettuato nel porto dorico dai funzionari dell'Agenzia delle Dogane è stata bloccata una spedizione di 2.276 lavabi in ceramica, per un valore complessivo di 57.000 euro, che costituivano il carico di tre container provenienti dalla Cina e diretti a due importatori marchigiani. Nel corso delle verifiche è stato rilevato che i lavabi non erano conformi a quanto previsto dal Cpr - Regolamento Prodotti da Costruzione (Ue) 305/2011, che fissa le condizioni armonizzate per la commercializzazione dei prodotti da costruzione fornendo anche disposizioni sui concetti e l'uso della marcatura Ce.

Nello specifico i prodotti importati non rispettavano la normativa relativa alla marcatura Ce sulla merce e alla mancata apposizione sul prodotto da costruzione o sull'imballaggio dei dati necessari all'identificazione dell'importatore. Per le violazioni riscontrate si è proceduto al sequestro amministrativo dell'intero carico e a sanzionare ciascun importatore con una multa che va da 500 a 5.000 euro.






Questo è un articolo pubblicato il 23-09-2021 alle 17:16 sul giornale del 24 settembre 2021 - 177 letture

In questo articolo si parla di cronaca, redazione, porto di ancona, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/ckN0