contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

No green pass: i portuali bloccano via Mattei, corteo agli Archi

2' di lettura
957

La manifestazione di protesta dei lavoratori portuali contro il green pass obbligatorio, blocco stradale in via Mattei

Aggiornamento delle 14.30 - Dopo trattative tra la questura e i rappresentanti dei no green pass, attorno alle 14 i manifestanti sono andati via dagli Archi. Polizia e guardia di finanza hanno sciolto il cordone e la strada è stata riaperta al traffico.

Manifestazioni di protesta in varie parti d'Italia contro il green pass obbligatorio, da oggi venerdì 15 ottobre, nei luoghi di lavoro pubblici e privati. Mobilitazione dei no green pass anche al porto di Ancona, con i portuali e i lavoratori dei cantieri navali che si sono radunati in mattinata in via Mattei muniti di striscioni e cartelloni. La principale via d'accesso all'area portuale è stata bloccata dai manifestanti, circa 200-300 persone, con anche un camion a bloccare la carreggiata. A causa del blocco si sono create lunghe code sulla Flaminia. Sul posto un ingente dispiegamento delle forze dell'ordine, polizia e carabinieri.

L'Autorità portuale fa sapere che il porto è sempre stato operativo: il traffico commerciale, per carico e scarico merci, non si è fermato così come il lavoro delle imprese e dei servizi portuali. I mezzi che devono imbarcarsi sui traghetti dallo scalo, in partenza oggi per Grecia e Croazia, stanno entrando normalmente.

Attorno alle 12 il blocco stradale in via Mattei è stato sciolto, con i manifestanti che a piedi hanno preso il cavalcavia in direzione centro per unirsi al sit-in di protesta dei no green pass organizzato in piazza del Papa. Il corteo dei manifestanti è stato bloccato in via Marconi agli Archi da un cordone delle forze dell'ordine.


È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite WhatsApp e Telegram di VivereAncona
Per Whatsapp aggiungere il numero 350 053 2033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereancona o cliccare su t.me/vivereancona





Questo è un articolo pubblicato il 15-10-2021 alle 14:43 sul giornale del 16 ottobre 2021 - 957 letture