contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > POLITICA
comunicato stampa

Svendita dell'ex scuola Scandali, AIC: "Colpevole politica di abbandono del patrimonio pubblico"

2' di lettura
428

Ex scuola Scandali
La vendita all’asta, per una cifra ridicola, della scuola elementare delle Grazie “Duilio Scandali” è solo l’ultimo atto di una colpevole politica di abbandono del patrimonio pubblico locale.

Si fa così da anni ormai, pezzo dopo pezzo, spesso nell’indifferenza generale. Questa volta l’operazione della svendita dell'immobile ha suscitato tristezza e amarezza, soprattutto nei tanti che quella scuola l’hanno frequentata. Dopo aver anche ospitato il liceo scientifico Galilei, quell'edificio, pur bello, funzionante, imponente, è stato a lungo abbandonato, lasciato deperire tra le erbacce, i vetri rotti e le incursioni vandaliche. Sappiamo come questa amministrazione sia sorda alle proposte e progetti avanzate nel tempo da cittadini e associazioni. Incuria e abbandono incombono sul patrimonio pubblico. Con forza più volte anche i Consigli Territoriali di Partecipazione hanno chiesto un consiglio comunale aperto sugli immobili abbandonati. Mai convocato.

Nessun progetto, nessuna visione di recupero o rigenerazione, solo abbandono, degrado e alla fine s-vendita. Sembra una tecnica consolidata. Abbandono, asta pubblica deserta, ancora abbandono, trattativa privata e infine s-vendita per due soldi. In questo caso la trattativa privata ha favorito l’AP IMMOBILIARE SRL di Ancona, che ha fatto l’affare acquistando scuola e giardino circostante per poco più di 170.000 euro. Troppe volte abbiamo visto come questo meccanismo favorisca gli interessi di imprese private che nulla hanno a che fare con l’interesse della città. Società decotte che come una piovra mettono le mani sulla città, mentre la storia e la memoria vengono cancellate. Siamo in campo per impedire tutto questo, il patrimonio pubblico è di tutti i cittadini. Non molliamo e invitiamo i cittadini a non farsi incantare da una ruota che gira, mentre il resto cade a pezzi e nelle mani dei privati.



Ex scuola Scandali

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-10-2021 alle 17:28 sul giornale del 21 ottobre 2021 - 428 letture