Corto Dorico Film Fest, al via la 18esima edizione

6' di lettura Ancona 03/12/2021 - Al via sabato 4 dicembre la XVIII edizione di Corto Dorico Film Fest, il festival cinematografico di Ancona, uno dei più autorevoli e popolari d’Italia per quanto concerne i cortometraggi, diretto dal regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì e dallo sceneggiatore Luca Caprara che si svolgerà da sabato 4 dicembre fino a domenica 12 alla Mole Vanvitelliana di Ancona.

73 gli appuntamenti tra incontri in presenza e online (sulla pagina Facebook di Corto Dorico e sul canale Youtube di ArgoWebTv), masterclass, workshop per ragazzi e proiezioni di cortometraggi (nazionali e internazionali), documentari e lungometraggi.

CONCORSI

Come ogni anno verranno decretati i vincitori del concorso Nazionale e del concorso internazionale Short on rights /A Corto di diritti in collaborazione con Amnesty International. Quest’anno si è registrato il record di oltre 600 opere iscritte di cui 25selezionate per le semifinali (Corto Slam e la semifinale del Concorso Internazionale) e finalissime.

IL TEMA

Corto Dorico Film Fest diventa maggiorenne in un anno complicato ma di ripartenza per il mondo dello spettacolo ed è per questo che il tema scelto dai direttori artistici per questa edizione è Anticorpi - Il Cinema per la rigenerazione.

OSPITI

Come gli scorsi anni, tanti sono gli ospiti protagonisti di incontri e masterclass tra i quali uno dei più importanti direttori della fotografia al mondo, Luciano Tovoli al quale sarà anche dedicato un omaggio (domenica 5 dicembre) con la presentazione di un libro a lui dedicato e la proiezione di due capolavori della storia del cinema di cui è stato direttore della fotografia. Quindi, protagonisti di incontri virtuali con i ragazzi delle scuole superiori di Ancona (in diretta sulla pagina Facebook di Corto Dorico e sul canale Youtube di ArgoWebTv): gli attori Simone Liberati e Selene Caramazza (giovedì 2 dicembre) lo sceneggiatore e regista Francesco Bruni (venerdì 3 ore 18.30), gli attori Vinicio Marchioni (martedì 14 dicembre, ore 18.30) e Sara Serraiocco (già Nastro d’Argento per Non odiare) e il regista Mauro Mancini (lunedì 6 dicembre, alle ore 18.30).

Il regista Ludovico Di Martino (La belva e Skam Italia) terrà una masterclass di regia sabato 11 (alle ore 15.00 alla Sala delle Polveri), i due attori e comici Michele e Stefano Manca, conosciuti come il duo Pino e gli Anticorpi, per anni a Colorado e al Festival di Sanremo nel 2016, saranno presenti, venerdì 3 al Cinema Azzurro, ore 21.15, alla pre-apertura del Festival (proiezione de “I giganti”). A Corto Dorico saranno protagonisti anche il produttore e autore Omar Rashid, la giuria quest’anno è formata dalla regista Wilma Labate (Arrivederci Saigon, La mia generazione, Signorina Effe), dal produttore del gruppo Groenlandia, Andrea Paris (Smetto quando voglio, Il Primo Re) e dalla montatrice nominata agli Oscar per La vita è bella, Simona Paggi e molti altri. Il programma completo è su www.cortodorico.it.

PROGRAMMA di SABATO 4 DICEMBRE

Ad aprire il Festival alle ore 16.30 alla Sala Boxe della Mole Vanvitelliana sarà l’incontro omaggio Mauro Santini: un vedere commosso, a cura di Giorgiomaria Cornelio con Mauro Santini a cui poi, durante la serata, verrà consegnato il Premio Cinema di Poesia. Mauro Santini fanese, dal 2000 realizza i suoi film senza sceneggiatura, accumulando immagini e documentando un vissuto quotidiano in forma diaristica. Da questo metodo è nata la serie dei Videodiari, caratterizzata da un racconto visivo in prima persona legato al tempo, alla memoria e alla ricerca di sé; fra questi Da lontano, vincitore nel 2002 del Torino Film Festival - Spazio Italia. Premiato e apprezzato in tutto il mondo, dalla Francia al Giappone, alcune delle sue opere sono state trasmesse dal programma di culto di Enrico Ghezzi Fuori Orario. A cura di Mauro Santini è anche la sigla della 18^ edizione di Corto Dorico.

A seguire la Retrospettiva Mauro Santini (Di ritorno 2001, Attesa di un’estate, Megrez, Tra le rondini, Un giro di giostra)a cura di Giorgiomaria Cornelio Nel proseguimento della serata repliche alle ore 19.00 – 20.15 – 22.00 e ancona giovedì 9 dicembre alle ore 21.15 sempre in Sala Boxe. (ingresso gratuito). Alle ore 17.00 alla Sala delle Polveri della Mole Vanvitelliana Evento Speciale Play Sicurezza “Valori, azioni, soluzioni” con la presentazione del cortometraggio Back…to the safety di Nikola Brunelli alla presenza del regista, dello sceneggiatore Emanuele Mochi e dell’amministratore delegato di Soluzioni srls Alessandro Nanni, in collaborazione con Soluzioni srls. (ingresso libero)

A seguire attività per i soci e i clienti di Soluzioni srls: premiazione concorso di scrittura di testi teatrali; riconoscimenti ai Partner Play Sicurezza Premium; presentazione del Progetto Scuole; donazione libri per la scuola. (ingresso riservato a invito)

Alle ore 18.00 all’Auditorium della Mole Vanvitelliana ci sarà l’inaugurazione del festival con il film d’apertura Totò che visse due volte di Daniele Ciprì e Franco Maresco, presentato in versione restaurata dalla Cineteca di Bologna, alla presenza di Daniele Ciprì. Secondo lungometraggio di Ciprì e Maresco, Totò che visse due volte è un film in tre episodi che racconta una Sicilia «livida e allucinata, scena del laido e del mostruoso» (il Morandini). Paletta è un uomo preso in giro da tutti e perennemente umiliato che cerca, senza successo, di dare sfogo al suo insaziabile desiderio sessuale. L’arrivo della prostituta Tremmotori lo spinge al furto dell’edicola votiva dell’Ecce Homo. Dovrà vedersela con il boss del quartiere. Intorno al letto di morte di un omosessuale di mezza età: la madre aspetta che si faccia vivo Fefé, l’anziano amante del figlio, che, però, tarda ad arrivare perché atterrito dall’idea di incontrare Bastiano, fratello brutale del morto. Lazzaro, mafioso appartenente a un clan perdente, viene sciolto nell’acido da Don Totò. Nel frattempo un vecchio Messia si aggira intorno ed è a lui che i familiari di Lazzaro ricorrono per la resurrezione. (ingresso 5 euro)

Alle ore 21.15 all’Auditorium della Mole Vanvitelliana proiezione di Vaghe stelle (5’50”) di Mauro Santini e cerimonia di consegna del Premio Cinema di Poesia allo stesso. A seguire, Corto Slam (semifinale del concorso nazionale cortometraggi) presentata da Luigi Socci, nel quale il pubblico in sala decreterà il corto che avanzerà alla Finalissima del XVIII Corto Dorico Film Festival. Saranno proiettati: Being my mom di Jasmine Trinca; Shero di Claudio Casale; Big di Daniele Pini; Taxiderman di Rossella Laeng; The nightwalk di Adriano Valerio; L’avversario di Federico Russotto; Corpo e aria di Cristian Patanè. (ingresso 7 euro).






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-12-2021 alle 17:17 sul giornale del 04 dicembre 2021 - 118 letture

In questo articolo si parla di cultura, ancona, corto dorico, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cx48