contatore accessi free

La Polizia di Stato vicina agli studenti delle scuole di Ancona e Provincia nella lotta al Cyber bullismo

polizia postale 3' di lettura Ancona 07/02/2022 - La Polizia di Stato ricorda la possibilità riconosciuta anche ai minori, vittime di cyber bullismo di ottenere strumenti di tutela preventiva, attraverso il ricorso all’Ammonimento del Questore per condotte riconducibili al bullismo tramite social, strumenti di messagistica e affini

Oggi, in occasione della Giornata Mondiale contro il Bullismo e Cyber Bullismo, la Polizia di Stato, da tempo vicina agli studenti con le iniziative di Educazione alla Legalità, fortemente volute dal Questore di Ancona, Dr. Cesare Capocasa, ideate per fornire ai giovani strumenti idonei a formare le loro coscienze civili e garantire a Docenti e Educatori delle Scuole anconetane e della Provincia, un contributo sentito e concreto, richiama oggi particolare attenzione ad un uso consapevole del web ed al rispetto degli altri.

La campagna di prevenzione vede coinvolti- dall’inizio dell’anno scolastico- diverse componenti della Polizia di Stato tra cui, in particolare:

  • i Poliziotti di Prossimità, per un dibattito con i ragazzi sull’inclusione ed il contrasto ad ogni forma di discriminazione e al rispetto del prossimo.
  • i Cinofili del Raggruppamento di Ancona, per un’attività di prevenzione e controllo, di eventuali conflittualità e tensioni, che potrebbero esacerbarsi in concomitanza con l’entrata e l’uscita degli studenti dai plessi scolastici e durante la ricreazione del mattino.
  • la Polizia Postale, con un intervento mirato volto ad educare i giovani ad un corretto uso degli strumenti informatici, dei social e degli strumenti di messagistica, tanto diffusi tra le nuove generazioni e cyber bullismo.

Quotidianamente la Polizia di Stato è accanto alle Istituzioni scolastiche della Provincia per sostenere ed aiutarle nel difficile compito di educare i ragazzi al rispetto delle regole della “Cittadinanza Attiva e Digitale”. In tal senso proseguono gli incontri di formazione rivolti ai giovani studenti delle scuole dei diversi ordini e gradi.

Dall’inizio dell’anno scolastico diversi sono stati i momenti di riflessione organizzati nelle scuole e continuo è il raccordo con i Dirigenti Scolastici per fornire gli strumenti più appropriati ed utili alla sicurezza dei nostri giovani, futuri adulti consapevoli.

Nella circostanza la Polizia di Stato ricorda inoltre la possibilità riconosciuta anche ai minori, vittime di cyber bullismo di ottenere strumenti di tutela preventiva, attraverso il ricorso all’Ammonimento del Questore per condotte riconducibili al bullismo tramite social, strumenti di messagistica ecc. La richiesta può essere presentata anche da minori infraquattordicenni, purché alla presenza dell’esercente la responsabilità genitoriale e/o tutoria, ed è finalizzata ad ottenere l’immediata cessazione di comportamenti vessatori attuati attraverso gli strumenti informatici e digitali, tanto diffusi tra i giovani. Il provvedimento, che può essere richiesto anche nei riguardi di un altro minore, non ha una durata specifica del provvedimento, ma cessa al raggiungimento della maggiore età dell’ammonito.

Infine, si rammenta la possibilità di effettuare segnalazioni, anche anonime, attraverso l’applicazione YOUPOL, nata anche per contrastare il fenomeno del cyberbullismo tra i giovani. Grazie alla nuova veste dell’applicazione è ora possibile allegare file multimediali (foto, audio e video), che una volta terminata la conversazione sono associati alla segnalazione. Non solo ma la chat tra operatore di Polizia e utente è divenuta interattiva, quindi è possibile seguire in tempo reale chi ha effettuato la segnalazione ed intervenire a sua tutela immediatamente, in caso di pericolo o difficoltà.

Il Questore di Ancona: “Prosegue la campagna di educazione alla legalità rivolta ai giovani studenti, ritenuta uno degli strumenti fondamentali per sviluppare il loro senso etico, il rispetto delle regole ed il “valore della Legge” ed apprendere così l’importanza della responsabilità civile e dell’impegno ad esercitare in modo attivo il proprio impegno di cittadini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-02-2022 alle 17:13 sul giornale del 08 febbraio 2022 - 283 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, internet, ancona, questura di Ancona, polizia postale, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cKef





logoEV
logoEV
logoEV
qrcode