contatore accessi free

Altra Idea di Città contro l'ordinanza sulla movida: "Opponiamoci al nuovo proibizionismo"

  Un'altra idea di Città 2' di lettura Ancona 11/03/2022 - La posizione di Altra IDea di città sull'ordinanza del Sindaco: "Il settore del divertimento in città è totalmente allo sbando, e la Mancinelli è incapace di farsi carico delle richieste dei cittadini, degli studenti e dei commercianti, che chiedono di rivedere e diversificare le opportunità che questo territorio potrebbe offrire"

Da Altra Idea di Città il comunicato stampa sulla ordinanza anti movida del Sindaco di cui vi abbiamo parlato anche qui:

Proibizionismo. In che altro modo si potrebbe definire la nuova ordinanza firmata dalla sindaca di Ancona dove dispone che “dalle 21 alle 7 sarà vietato consumare bevande alcoliche e superalcoliche su aree pubbliche, aree private ad uso pubblico e aree private aperte al pubblico”? Siamo alle solite, un' Amministrazione incapace di leggere e ascoltare i disagi dei giovani, che sa solo rispondere ai problemi con divieti e limitazioni. Una visione perbenista e repressiva non nuova, in linea con quanto fatto da due anni a questa parte, che prende di mira tutto ciò che sia ritenuto superfluo: la socialità, l'aggregazione e, infine, la consumazione di alcolici nei luoghi pubblici e ad uso pubblico. In Ancona, dove la cosiddetta "movida" è concentrata solo su una piazza, hanno presto provveduto a circondare quest'ultima di forze dell'ordine, in risposta a un presunto problema di sicurezza. Ora si procede con un provvedimento repressivo, inutile, dannoso e totalmente sproporzionato. Provvedimento che fa anche distinzioni tra zone della città, con il Piano che subisce la limitazione più pesante, ennesima conferma dell'incapacità di leggere e risolvere i disagi da parte di quest' Amministrazione. In questa città la risposta ai problemi dei giovani, dopo una pandemia mondiale che ci ha isolato socialmente, in una città morente da anni, è quella di reprimere e vietare in maniera cieca e autoritaria, come ci ha abituato la Sindaca con l'elmetto. Il settore del divertimento in città è totalmente allo sbando, e la Mancinelli è incapace di farsi carico delle richieste dei cittadini, degli studenti e dei commercianti, che chiedono di rivedere e diversificare le opportunità che questo territorio potrebbe offrire.

Altra Idea di Città si oppone fermamente a qualsiasi deriva autoritaria e repressiva, a qualsiasi nostalgia del proibizionismo e rigetta la visione perbenista e autoritaria dell'Amministrazione. Inoltre, sollecita la Sindaca a ritirare la folle ordinanza appena firmata e chiede un progetto serio per rilanciare la città dal punto di vista della cultura, della socializzazione, dell'aggregazione e del divertimento dei giovani.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-03-2022 alle 16:50 sul giornale del 12 marzo 2022 - 160 letture

In questo articolo si parla di politica, ancona, altra idea di città, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/cRut





logoEV
logoEV