"Laviamo il fango", successo per la raccolta fondi per gli alluvionati organizzata con Casa delle Culture

2' di lettura Ancona 22/09/2022 - La raccolta fondi nata dal basso ha riscosso un enorme successo

Lunedì sera è stata avviata la campagna di crowdfunding "Laviamo il fango" attraverso la piattaforma di donazioni di PayPal con l'obiettivo di raccogliere almeno 500 euro. In poche ore, grazie al passaparola, questa cifra è stata raddoppiata. “Non ci aspettavamo tutto questo supporto in così poco tempo. Siamo felici e grati”, afferma Emanuela Capomagi, referente per Casa delle culture di Ancona. In ventiquattro ore sono stati raccolti circa 4 mila euro e le donazioni continuano ad arrivare da tutta Italia.

La campagna nasce dalla proposta di Silvia Mariotti: recandosi come volontaria nei territori alluvionati si è resa conto dell'importanza di attrezzatura adeguata. "Ci siamo resi conto che erano indispensabili le macchine idropulitrici, le uniche che consentono di pulire il fango da muri e mobili in poco tempo" racconta Silvia Mariotti, già attivista del comitato Priorità alla Scuola Marche, "per questo abbiamo deciso di attivare una rapida raccolta fondi per acquistarne almeno 3 da donare alle Brigate Volontarie per l'emergenza Marche gruppo di mutuo aiuto nato durante la pandemia a sostegno di persone e famiglie in difficoltà economica.

Da qualche giorno si è sprigionato su tutto il territorio un grande spirito di solidarietà e partecipazione spontanea, attivando a sua volta l’intervento di volontari e volontarie in aiuto delle persone colpite dalla catastrofe che ha danneggiato la nostra regione. Tutto questo è avvenuto anche grazie alla collaborazione tra le realtà attive sul territorio, come Casa delle Culture, Spazio Autogestito Arvultùra e le Brigate Volontarie per l'emergenza Marche, che sono riusciti a coordinare il grande numero di volontari e volontarie e a far arrivare il necessario per ripulire il fango dalle case.

Con l'importo già raccolto sono state acquistate e consegnate alle Brigate Volontarie per l’Emergenza Marche: 6 idropulitrici, di cui una donata dall’azienda TreGi di Ancona, un generatore a benzina, guanti, stivali, scope tiraacqua, pale, prolunghe e altri utensili elettrici. Il lavoro e l’attrezzatura necessari sono ancora molti, per questo rinnoviamo l’invito a collaborare attivamente come volontari e volontarie contattando Casa delle Culture al numero 373-7660799, le Brigate Volontarie per l'emergenza Marche al numero 3534183476 o la Caritas di Senigallia al 3534205466.

Per chi volesse invece fare una donazione ricordiamo che sarà possibile farlo fino a sabato tramite IBAN: IT97K0501802600000016979346 o al link https://www.paypal.com/pools/c/8NpDiYXvn5

E’ possibile seguire gli aggiornamenti della campagna sulla pagina FB di Casa delle Culture Ancona https://www.facebook.com/casacultureancona e sulla pagina delle Brigate volontarie per l’emergenza Marche https://www.facebook.com/brigatevolontariemarche






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2022 alle 18:55 sul giornale del 23 settembre 2022 - 178 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa, alluvione 2022

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/drta





logoEV