contatore accessi free

Giunta Regionale verso il rimpasto. Ciccioli: “Saranno mantenuti gli equilibri”

2' di lettura Ancona 26/09/2022 - Tre assessori e la presidente della commissione sanità lasceranno i loro incarichi in giunta e consiglio regionali dopo aver ottenuto l’elezione in camera e senato. Ciccioli: “Ancora niente di deciso, ma saranno mantenuti gli equilibri di maggioranza”

L’atmosfera è decisamente radiosa nella sede reginale di Fratelli d’Italia Marche ad Ancona, il giorno dopo il voto che ha visto il partito di Giorgia Meloni come il più votato, in Italia e nelle Marche. Un successo anche per i candidati marchigiani che occupavano ruoli in giunta e nelle commissioni consiliari. È già certa l’elezione degli assessori Guido Castelli (FdI), Mirko Carloni (Lega), Giorgia Latini (lega), e della presidente della commissione consiliare sanità Elena Leonardi (FdI).

Sarà obbligatorio quindi un rimpasto nella Giunta Regionale, che impegnerà il Presidente Francesco Acquaroli nell’individuare tre nuovi nomi per le deleghe di vicepresidente, sviluppo economico, industria e green economy (Carloni); cultura e pari opportunità (Latini); bilancio, trasporti e ricostruzione (Castelli). Sulle nomine anche lo spettro di un nuovo equilibrio tra i partiti componenti della maggioranza. Le elezioni politiche consegnano infatti degli equilibri diversi dalle elezioni regionali, con Fratelli d’Italia saldamente primo a guidare la coalizione.

«Queste elezioni rafforzano la stabilità della Giunta e della coalizione- dichiara il Capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio Regionale Carlo Ciccioli- Non cambia molto in regione e la Giunta esce rafforzata. Con l’elezione degli assessori abbiamo cercato di equilibrare una squadra tra le la rappresentanza locale delle Marche e della gestione locale e la rappresentanza nazionale indispensabile. Dobbiamo essere forti a Roma perché il governo regionale sia forte nelle Marche».

“Una coalizione in buona salute” è la diagnosi del dottor Ciccioli, che ricorda «Il presidente Acquaroli è presidente della Regione e non di Fratelli d’Italia. Deve andare a posto tutta la coalizione e con il 45% la coalizione è in buona salute». Ancora incertezza però relativa alle deleghe, anche relativo all’incertezza delle nomine che arriveranno dalle liste proporzionali. Nei piani ci sarebbe però la ridistribuzione degli assessorati secondo gli equilibri di partenza, quindi due alla Lega e uno a Fratelli d’Italia «Si rispettano i patti, i partiti faranno le loro proposte, poi il Presidente valuterà. Certo in questo momento non c’è nulla di scontato, per gli altri, come per me» preannunci Ciccioli.

Un riferimento ad un incarico di rilievo per il capogruppo Carlo Ciccioli, attesa dallo stesso consigliere, tra gli uomini della prima ora di Fratelli d’Italia: «Dovrebbe essere nell’ordine delle cose, ma la politica è spesso imprevedibile- dichiara il Consigliere Ciccioli con il sorriso sul volto- Certamente un ruolo centrale penso che verrà, anche perché si alleggerisce la squadra di governo regionale e bisognerà rinforzarla».


di  Filippo Alfieri
redazione@vivereancona.it





Questo è un articolo pubblicato il 26-09-2022 alle 14:07 sul giornale del 27 settembre 2022 - 806 letture

In questo articolo si parla di carlo ciccioli, politica, ancona, Elezioni politiche, articolo, fratelli d'italia marche, Filippo Alfieri, rimpasto giunta regionale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/dr5r





logoEV
logoEV
logoEV