contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Falconara: "Da Kabul a Teheran: donne in prima linea" incontro con Barbara Schiavulli organizzato da Amnesty Ancona

3' di lettura
310

Sabato a Falconara alle ore 18 nella Galleria delle Idee (via Bixio 18) incontro con Barbara Schiavulli organizzato da Amnesty Ancona in collaborazione con Galleria delle idee, Terzavia e Amad

L’esperienza di una giornalista di guerra per conoscere da vicino la crisi dei diritti umani in Afghanistan. Sabato 5 novembre alle ore 18 a Falconara, nella Galleria delle Idee (via Bixio 18), è in programma “Da Kabul a Teheran: donne in prima linea”, incontro con Barbara Schiavulli organizzato da Amnesty Ancona insieme a Galleria delle Idee, Amad - associazione multietnica antirazzista donne e Associazione Terzavia.

È passato oltre un anno dalla presa del potere dei talebani in Afghanistan. Dal 15 agosto 2021 l’erosione dei diritti non si è mai fermata: le donne e le ragazze afgane non possono più studiare, lavorare o più semplicemente uscire di casa senza la supervisione di un uomo.

Barbara Schiavulli, giornalista di guerra, direttrice di @Radiobullets.com, racconterà le storie di donne coraggiose da testimone diretta: Schiavulli frequenta l’Afghanistan da vent'anni ed era nel paese anche durante i fatti dell'agosto 2021. Nel corso dell’incontro si parlerà anche della gravissima repressione in atto in Iran e delle manifestazioni che vedono ancora in primo piano le donne.

Un’occasione anche per conoscere le azioni di ricerca, denuncia e mobilitazione condotte da Amnesty International e le modalità per attivarsi in difesa dei diritti umani.

Barbara Schiavulli incontrerà inoltre nella mattinata di sabato ad Ancona gli studenti dei Licei Savoia e Rinaldini e nel pomeriggio i ragazzi delle Giurie Giovani di Corto Dorico Film Festival. Oltre all’appuntamento di Falconara, gli attivisti di Amnesty hanno organizzato eventi pubblici a Pesaro (3 novembre, ore 21, Palazzo Montani Antaldi) e a Jesi (4 novembre, ore 18, Palazzo dei Convegni).

Barbara Schiavulli, corrispondente di guerra e scrittrice, ha seguito i fronti caldi degli ultimi ventisei anni, come Iraq e Afghanistan, Israele e Palestina, Pakistan, Yemen, Sudan, Cile, Haiti, Venezuela. I suoi articoli sono apparsi, tra gli altri, su Repubblica, l'Espresso, Il Fatto, la Stampa. Ha collaborato con radio (Radio 24, Radio Rai, Radio Popolare, Radio Svizzera Italiana, Radio Capital, Radio Radicale) e tv (Rai, Rai News 24, Sky Tg24, LA7, TV Svizzera Italiana). Attualmente collabora con la BBC. Dirige Radio Bullets, una testata giornalistica online che si occupa di esteri, diritti umani e inclusività. Racconta il mondo attraverso le storie di chi non ha voce. È vincitrice di numerosi premi nazionali e internazionali, tra cui il Premio Lucchetta, il Premio Antonio Russo, il Premio Maria Grazia Cutuli e il Premio Enzo Baldoni. Ha pubblicato Le farfalle non muoiono in cielo (La Meridiana, 2005), Guerra e guerra (Garzanti, 2010), La guerra dentro (2013), Bulletproof diaries. Storie di una reporter di guerra (2016) e Quando muoio lo dico a Dio, storie di ordinario estremismo (2017).





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-11-2022 alle 17:34 sul giornale del 04 novembre 2022 - 310 letture






qrcode