contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

“Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”: Anche ad Ancona l'iniziativa nazionale rivolta alle scuole di tutta Italia

3' di lettura
88

bambini con libro

In questa edizione per i momenti di lettura ad alta voce in classe a cura dei lettori e degli insegnanti i filoni tematici suggeriti sono “Se leggi sei forte”, “I libri, quelli forti”, “Forti con le rime”

Dal 14 al 19 novembre si svolge la nona edizione di “Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole”, iniziativa nazionale rivolta alle scuole di tutta Italia, dai nidi alle scuole superiori, promossa dal Ministero della Cultura, attraverso il Centro per il libro e la lettura, e dal Ministero dell’IstruzioneDirezione generale per lo Studente, l’Integrazione e la Partecipazione. Lo scopo di “Libriamoci” è da sempre quello di diffondere e accrescere l’amore per i libri e l’abitudine alla lettura organizzando dei momenti di lettura ad alta voce a scuola per stimolare negli studenti il piacere di leggere.

Al centro di questa edizione c’è il tema della forza che i libri danno alla vita individuale e collettiva. Leggere aiuta a conoscere meglio il mondo e sé stessi, ci offre risorse per affrontare i problemi che affliggono la terra ma anche quelli che si agitano dentro di noi. Un’altra delle capacità che dobbiamo apprendere da giovani nella vita e per la quale è irrinunciabile leggere e condividere letture.

In questa edizione per i momenti di lettura ad alta voce in classe a cura dei lettori e degli insegnanti i filoni tematici suggeriti sono “Se leggi sei forte”, “I libri, quelli forti”, “Forti con le rime”. Diverse figure istituzionali hanno accolto l'invito del Centro per il libro e la lettura a recarsi a leggere nelle scuole. Oltre all'Assessore alla Cultura del Comune di Ancona Paolo Marasca, alla terza esperienza come lettore in “Libriamoci” e alle consigliere comunali Chiara Censi, Susanna Dini e Lucia Trenta, che hanno contribuito in questi anni a dare un segnale forte dell'importanza della lettura, quest'anno anche il Vicesindaco Pierpaolo Sediari ha dato la sua disponibilità come lettore.

Tanti saranno i lettori, tra questi i Volontari Nati per Leggere, il poeta anconetano Fabio Maria Serpilli e l’autore di libri per bambini Paolo Girolamini, che insieme a tanti altri volontari doneranno la propria voce agli studenti delle scuole di Ancona.

Anche Marche Teatro partecipa al progetto con l'attrice Natascia Zanni del Teatro del Canguro. In molte scuole saranno gli stessi insegnanti a leggere, coinvolgendo le famiglie (genitori e nonni) in alcuni momenti dedicati alla lettura ad alta voce in classe.

Il Comune di Ancona, attraverso la Biblioteca Ragazzi "A. Novelli" raccoglie le adesioni delle scuole, mette a disposizione i libri per ciascun filone tematico raccoglie le disponibilità dei volontari che si recheranno a leggere nelle scuole, abbinando le richieste delle scuole in collaborazione con la società che gestisce il progetto per conto del Ministero.

I libri consigliati dal Centro per il Libro e la Lettura saranno consegnati col servizio a domicilio gratuito della Benincasa, che viene erogato alle scuole e ai privati che ne facciamo richiesta, grazie alla collaborazione con “Casa delle Culture”.

Tutti gli Istituti Comprensivi della nostra città hanno aderito all’iniziativa con la partecipazione di interi plessi e un numero di classi di poco inferiore alle 100, per la prima volta sono stati coinvolti anche alcuni nidi.

La città di Ancona ha ottenuto il riconoscimento di “Città che legge” da parte del Centro per il Libro e la Lettura, un titolo conferito alle amministrazioni comunali impegnate a svolgere con continuità sul proprio territorio delle politiche pubbliche di promozione della lettura, anche attraverso lo strumento dei Patti per la lettura e l'adesione al programma nazionale Nati per Leggere. I soggetti aderenti al Patto per la lettura e le scuole partecipanti alla rete Nati per Leggere hanno collaborato attivamente a questa iniziativa.



bambini con libro

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-11-2022 alle 17:19 sul giornale del 12 novembre 2022 - 88 letture






qrcode