contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Torna al Teatro Sperimentale lo spettacolo cult "Thanks for Vaselina" della Carrozzeria Orfeo

5' di lettura
136

Domenica 15 gennaio alle ore 16.30 al Teatro Sperimentale di Ancona per festeggiare i 10 anni dal debutto, è in scena Thanks for Vaselina lo spettacolo cult di Carrozzeria Orfeo co-prodotto da Marche Teatro che torna nei teatri con una tournée che toccherà diverse città italiane

Uno spettacolo di CARROZZERIA ORFEO, Drammaturgia Gabriele Di Luca, Regia Gabriele Di Luca, Massimiliano Setti, Alessandro Tedeschi Con Gabriele Di Luca Fil, Massimiliano Setti Charlie, Sonia Barbadoro Lucia, Pier Luigi Pasino Annalisa, Carlotta Crolle Wanda, Musiche originali Massimiliano Setti, Luci Giovanni Berti, Costumi Stefania Cempini, Scene Lucio Diana, una produzione Marche Teatro / Carrozzeria Orfeo.

Thanks for Vaselina racconta la storia di esseri umani sconfitti, abbattuti, lasciati in un angolo dal mondo che prima li ha illusi, sfruttati e poi tragicamente derisi. È il controcanto degli “ultimi” e degli esclusi dal mondo del successo e del benessere. In un esistenzialismo da taverna dove ogni desiderio è fallimento, genitori disperati e figli senza futuro combattono nell’ “istante” che gli è concesso per la propria sopravvivenza, vittime e carnefici della lotta senza tempo per il potere e per l’amore, in una continua escursione fra la realtà e l’assurdo, fra il sublime e il banale.

Il 4 ottobre 2019 è uscito nelle sale italiane THANKS! primo film di Gabriele Di Luca, prodotto da Casanova Multimedia, con nel cast Luca Zingaretti e Antonio Folletto. Dal 15 giugno 2020, per un anno, il film è stato su Netflix.

Nel 2019 il testo di Thanks for Vaselina è stato pubblicato dalla casa editrice CuePress. Nello stesso anno, i diritti teatrali della stessa opera sono stati venduti in Spagna dove lo spettacolo è stato messo in scena dal regista catalano Sergi Belbel.

Lo spettacolo prodotto da Marche Teatro /Carrozzeria Orfeo toccherà nel 2023 queste città:

15 gennaio 2023 Ancona Teatro Sperimentale, 17/22 gennaio 2023 Napoli Teatro Bellini, 24 gennaio Longiano (FC) Teatro Petrella, 25 gennaio 2023 Livorno Teatro Goldoni, 26 gennaio 2023 Pisa Teatro Nuovo, 27 gennaio Follonica (GR) Fonderie Leopolda, 28 gennaio Nonantola (MO) Teatro Troisi, 29 gennaio Parma Teatro Le Briciole, 31 gennaio Scandiano (RE) Cine Teatro Boiardo, 2 febbraio Novara Teatro Faraggiana, 3 febbraio Vittorio Veneto (TV) Teatro Da Ponte, 4 febbraio Udine Palamostre, 14 febbraio Porto San Giorgio (FM) Teatro Comunale, 16 febbraio Firenze Teatro Puccini, 26/30 aprile Milano Elfo Puccini, 16/28 maggio Roma Teatro Vascello.

SINOSSI

Gli Stati Uniti d'America, con il sostegno dei paesi alleati, hanno deciso di bombardare il Messico, distruggendo tutte le piantagioni di droga e classificando le numerose vittime come “effetti collaterali”, con il pretesto di “esportare” la propria democrazia.

Fil, cinico-disilluso, e Charlie, determinato animalista e difensore dei diritti civili, entrambi trentenni e con un futuro incerto, coltivano nel loro appartamento grossi quantitativi di marijuana e, con due opposte motivazioni, decidono di tentare il colpo della propria vita: invertire il normale andamento del mercato della marijuana esportandola dall'Italia al Messico. Su questo pretesto surreale si fonda la trama del testo che “esploderà” non appena nella loro vita entrerà Wanda, una trentenne obesa, insicura e membra di un fallimentare corso di autostima. Nessuno, a parere dei due, potrebbe essere più adatto di lei per diventare un insospettabile corriere della droga internazionale. Con la complicità della madre di Fil, Lucia, una cinquantenne ludopatica appena uscita da una clinica per disintossicarsi dal gioco, Fil e Charlie preparano Wanda per il grande viaggio. Tutto si complica, però, quando dopo quindici anni di assenza, torna a casa Annalisa, padre di Fil ed ex marito di Lucia...

NOTE DI REGIA

Thanks for Vaselina è una violenza non esplicita, è il compromesso pericoloso e terribile che congela il pensiero. È l’abitudine ad una vita tranquilla. Un ringraziamento quindi da parte nostra, non privo di una certa ironia, a chi si prende il disturbo di non farci troppo male. Un ringraziamento a tutto ciò che fa leva sul nostro dolore, sulle nostre speranze, sulla solitudine e il nostro bisogno d’amore per ricavarne qualcosa.

Ma “Siamo tutti canaglie” come dice Amleto ad un certo punto. Noi che scriviamo e voi che leggete, non siamo certo immuni a tutto ciò. Noi non siamo i buoni, né i giudici, né i paladini di tutto questo. In diverse misure siamo tutti coinvolti ma, nonostante ciò, possiamo trovare in noi stessi la lucidità, la sensibilità e l’ironia per indagare queste cose e raccontare una storia.

Come una corda sempre tesa fra il cielo e i bassifondi in uno spalancarsi di abissi dove, ad ogni passo, non si può che restare in bilico. Tasselli di una catena alimentare, di una selezione naturale che non avrà mai fine, fino all'ultima bomba, fino all'ultimo uomo.

Tutte le info sugli spettacoli orari e le modalità di acquisto biglietti su www.marcheteatro.it

biglietti on line su www.vivaticket.com

La Stagione di Ancona di Marche Teatro è sostenuta da Comune di Ancona, Regione Marche, Ministero della Cultura, Camera di Commercio delle Marche. Sponsor Tre Valli, Banco Marchigiano, Estra Prometeo.



Questo è un articolo pubblicato il 12-01-2023 alle 17:06 sul giornale del 13 gennaio 2023 - 136 letture






qrcode