contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA >
articolo

Progetto LIFE + A-GreeNet: Più alberi in città contro il cambiamento climatico

3' di lettura
108

Il progetto A -GreeNet offre concrete risposte alla necessità di operare interventi nel campo della forestazione e microforestazione urbana nelle aree coinvolte. Il bando dalla Commissione Europea lo supporta fino a 1,5 milioni di euro (55% del totale cui si aggiunge il cofinanziamento dei partner, circa 480.000,00 per il Comune di Ancona)

Step importante, ieri pomeriggio, presso il Comune di San Benedetto del Tronto, per il Progetto LIFE + A-GreeNet Lotta e adattamenti ai cambiamenti climatici attraverso interventi di forestazione urbana, manutenzioni e microazioni”“ di cui è partner il Comune di Ancona.

Dopo le fasi propedeutiche di analisi del contesto e coordinamento degli strumenti urbanistici, svoltesi a partire dal 2021, durante il quale si sono svolti incontri tra le istituzioni partner di progetto con gli stakeholders del territorio, circa trenta soggetti riuniti ieri nella città delle palme hanno firmato il “documento di intenti” che sancisce l'effettivo avvio del processo che porterà entro l'anno in corso alla firma del Contratto di Forestazione urbana della città costiera del Medio Adriatico (Marche-Abruzzo).

Il progetto A -GreeNet, così come messo a punto e dettagliato, offre concrete risposte alla necessità – incentivata attraverso il bando dalla Commissione Europea che lo supporta fino a 1,5 milioni di euro (55% del totale cui si aggiunge il cofinanziamento dei partner, circa 480.000,00 per il Comune di Ancona)- di operare interventi nel campo della forestazione e microforestazione urbana nelle aree coinvolte.

I sottoscrittori – Regione Abruzzo, Comune di Pescara, Comune di ANCONA, Comune di San Benedetto del Tronto, Comuni costieri Teramani, Università di Camerino, Legambiente, Res Agraria (e per Ancona anche UnivPM e le associazioni 2Hands, CasaCulture, Pungitopo e Hort) con la firma di ieri si impegnano a mettere in comune competenze ed esperienze maturate, a rendere disponibili le proprie risorse umane, tecniche, e strumentali nonché a dare adeguata informazione ai cittadini, attraverso un processo di capacity building (partecipazione dal basso) che porterà alla sottoscrizione del Contratto di Forestazione Urbana e quindi agli interventi specifici, area per area, regolati da una eventuale attivazione di "Bandi a Sportellocui potranno aderire realtà già operative sul territorio.

Grazie a questa intesa e più estensivamente a questo progetto condiviso- è stato detto concordemente ieri dal dr. Trevisani del Comune di San Benedetto, dagli architetti Bastiani e Pietrobelli (Crass srl curatori del percorso di partecipazione) e dalla prof.ssa D'Onofrio (UNICAM) che i futuri interventi non avranno più il taglio dell'emergenza perché il Contratto di Forestazione urbana costituirà uno strumento di programmazione autonoma della “infrastruttura verde” tale da aumenterà la resilienza del territorio.

Verde e alberi – con la loro capacità di contrasto all'inquinamento ambientale e di incidere sull'innalzamento termico responsabile di disastri ambientali – protagonisti indiscutibili, perciò, nelle azioni di contrasto e adattamenti ai cambiamenti climatici, già nei prossimi tre anni nelle aree coinvolte nel progetto LIFE.

Il documento di intenti è stato firmato, con delega della Sindaca Valeria Mancinelli per il Comune di Ancona, dall'Arch. Fabio Vallarola, della Direzione Ambiente (v. foto)



Questo è un articolo pubblicato il 29-03-2023 alle 19:50 sul giornale del 30 marzo 2023 - 108 letture






qrcode