contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

“In queste cose sono molto ebrea” l’uscita dell’assessora Bertini diventa un caso nazionale

2' di lettura
1220

Anna Maria Bertini

La frase pronunciata in conferenza stampa diventa un caso politico e mediatico. Prima condannato dall’opposizione e dai cittadini dorici il caso diventa nazionale apparendo sulle testate nazionali

L’assessora alla cultura del comune di Ancona Anna Maria Bertini stava spiegando come non tutti i soldi risparmiati dall’addio dei festival Kum! e La Mia Generazione sarebbero stati reinvestiti immediatamente: “In queste cose sono molto ebrea” dichiarava l’assessora ai giornalisti, riferendosi all’inopportuno stereotipo raziale.

La frase riportata dai media diventava in breve un caso, prima locale e poi nazionale, con richieste di scuse pubbliche e anche di un passo in dietro dell’assessora delle Giunta Silvetti.

“Un’espressione decisamente inaccettabile e vergognosa, soprattutto da parte di una rappresentante delle Istituzioni, che mostra una intollerabile ignoranza della storia, della cultura e del centenario legame culturale che lega la città di Ancona alla comunità ebraica. Di fronte a tanta inadeguatezza, il Sindaco Silvetti farebbe bene a valutare di chiedere le dimissioni alla Bertini” il commento dei gruppi di minoranza del Consiglio Comunale di Ancona.

Il caso in breve esce dal perimetro cittadino, a commentare la frase a sfondo antisemita anche l’ex deputato del Partito Democratico, Emanuele Fiano: “Anna Maria Bertini è assessora alla cultura del Comune di Ancona, qualificata come tecnica. Giunta di centrodestra. Oggi dichiara: “Copriremo i costi con parte dei fondi che non andranno più al Kum! Ma non tutti: il costo è minore, in queste cose sono molto ebrea”

Saprà anche risparmiare, ma evidentemente non ha letto un libro, non ha visto un film, non ha sentito una storia su millenni di antisemitismo, di stereotipi, di pregiudizi da ignorante, non sa cosa c’è stato dopo queste battute idiote nel ‘900? Non ha idea di niente, ha una tabula rasa nel cervello evidentemente. E dovrebbe rappresentare i cittadini anconetani ed organizzare per loro il discorso culturale.

Toc Toc Giorgia Meloni mi senti? L’avete scelta voi ad Ancona, tutto a posto?”

Il caso è finito nella giornata di domenica anche in diverse testate nazionali e continua a suscitare.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Anna Maria Bertini

Questo è un articolo pubblicato il 06-08-2023 alle 12:40 sul giornale del 07 agosto 2023 - 1220 letture






qrcode