contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > CRONACA
articolo

Nave ONG in arrivo ad Ancona: 106 persone migranti sbarcheranno il 16 agosto

2' di lettura
96

Porto di Ancona- Ormeggiatori Ancona

Previsto per la mattina del 16 agosto l'arrivo della nave con a bordo 106 persone migranti, tra cui alcuni minori non accompagnati. I migranti sbarcheranno al Molo 19 per poi essere trasportati al Palabrasili per le operazioni di accoglienza

Oggi si è tenuta una rilevante riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduta dal Prefetto di Ancona, alla quale hanno partecipato esponenti di diversi organismi e istituzioni, al fine di coordinare l'arrivo della nave ONG Humanity 1, previsto per il 16 agosto. Questo incontro ha riunito i massimi rappresentanti delle forze dell'ordine, delle autorità portuali e locali, e ha delineato le strategie per gestire l'accoglienza dei migranti a bordo.

L'attenzione dell'assemblea è stata focalizzata sull'intervento dell'Ammiraglio De Carolis, che ha fornito dettagli cruciali riguardanti l'arrivo della nave. Attualmente sono a bordo 106 migranti, tra cui alcuni minori non accompagnati, provenienti da diverse nazioni dell'Africa subsahariana, come Senegal, Sud Sudan, Sudan, Mali, Costa D'Avorio, Pakistan, Burkina Faso, Eritrea, Ghana, Gambia, Guinea, Niger e Nigeria. Fortunatamente, non sono state riscontrate problematiche sanitarie rilevanti.

La Prefettura di Ancona ha già intrapreso azioni immediate, collaborando con una vasta gamma di enti e istituzioni, al fine di garantire un efficace processo di accoglienza e assistenza ai migranti. La strategia adottata, basata su precedenti esperienze di sbarco, prevede la messa in atto di procedure di identificazione e controlli sanitari presso il "Palabrasili" di Collemarino, gentilmente messo a disposizione dal Comune di Ancona, subito dopo lo sbarco alla banchina 19 del Porto dorico.

Le autorità coinvolte hanno mostrato un alto livello di coordinamento e collaborazione in vista dell'arrivo della nave ONG Humanity 1. L'impegno condiviso di forze dell'ordine, autorità portuali, enti locali e organizzazioni umanitarie è mirato a garantire una gestione efficiente e rispettosa della dignità umana di coloro che stanno cercando rifugio nel nostro paese.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Whatasapp e Telegram di Vivere Ancona.
Per Whatsapp iscriversi al canale https://vivere.me/waVivereAncona oppure aggiungere il numero 350.0532033 alla propria rubrica ed inviare allo stesso numero un messaggio.
Per Telegram cercare il canale @vivereAncona o cliccare su t.me/vivereancona
Seguici su Facebook e Twitter


Porto di Ancona- Ormeggiatori Ancona

Questo è un articolo pubblicato il 14-08-2023 alle 19:44 sul giornale del 15 agosto 2023 - 96 letture






qrcode