contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

Liceo scientifico Savoia, presentato il programma di eventi per celebrare il centenario

4' di lettura
550

Questa mattina, giovedì 7 dicembre 2023, è stato presentato in Aula Magna il ricco programma di eventi per celebrare il centenario del liceo scientifico Savoia.

Alla conferenza stampa sono intervenuti la dirigente scolastica Alessandra Bertini, la direttrice dell’ufficio scolastico regionale Donatella D’Amico, i professori Giancarlo Galeazzi e Antonio Luccarini entrambi del Comitato Promotore Liceo “Savoia".

Ricorre nel 2023-2024 il Centenario dell'Istituzione del Liceo Scientifico "Luigi di Savoia" di Ancona, uno dei pochi Licei Scientifici d’Italia e primo nelle Marche, nato dall'idea innovatrice di affiancare al Liceo Classico un Liceo moderno che coniugasse gli studi letterari e filosofici con quelli matematici e scientifici.

Il 14 dicembre 2023 alle ore 17.00 si aprono ufficialmente le celebrazioni presso il Salone delle Feste del Teatro delle Muse. Ad inaugurare è il filosofo Umberto Curi, emerito dell'Università degli Studi di Padova con una prolusione sul valore del pensare e la bellezza del tempo. Il cartellone degli eventi per le celebrazioni si svilupperà da dicembre 2023 ad aprile 2024 con appuntamenti culturali di rilievo.

In questa ricorrenza il Comitato promotore intende far riflettere sul senso della scuola liceale e sul rapporto del Liceo Savoia con la città di Ancona attraverso il contributo di ex studenti che si sono distinti nella cultura e nella comunità scientifica, dalla scienza all'arte, dalla letteratura allo sport e comunicazione, e di noti studiosi chiamati ad approfondire i temi del nostro tempo, per sottolineare ancora una volta l'interazione feconda tra polis e paideia.

Ad aprile, Mario Ceruti richiamandosi a Morin riflette sulla necessità di abitare la complessità; ed ancora il latinista Ivano Dionigi su Lucrezio, come poeta latino contemporaneo; a febbraio l'italianista Marco Bazzocchi tratterà Leopardi per spalancare gli occhi sul mondo. Un ciclo di quattro incontri vedono protagonisti, da gennaio a marzo, ex studenti del Savoia che hanno conseguito eccellenti risultati nella comunità scientifica, alternati ad un inedito contributo scientifico, sempre a marzo, di tre fisici Carlo Cacciamani, Valerio Lucarini e Stefano Marcellini riflettono sul tema tra scienza e società oggi. La giurista Benedetta Barbisan condurrà una inedita iniziativa sulla bellezza della Costituzione italiana; il regista teatrale Gianluca Barbadori e la cantante Grazia Barboni con la conduttrice televisiva Rosanna Vaudetti ex studentessa del Savoia dedicheranno uno spazio al mondo dello spettacolo e della comunicazione

Tutti gli eventi culturali si svolgono ad Ancona in diverse location: il Salone delle feste del Teatro delle Muse (U. Curi), il Ridotto del Teatro delle Muse (Bazzocchi e Dionigi), l’Auditorium Via Vecchini (M. Ceruti, V. Cacciamani, Lucarini, Marcellini),l’Aula Magna “Anna Bettini Galeazzi” Via Marini (Barbisan, Vaudetti, Barbadori, Barboni).

Il nesso polis e paideia, che lega le celebrazioni, è già stato sottolineato in manifestazioni che le hanno precedute. Come l’iniziativa legata alla figura della professoressa Anna Bettini Galeazzi (1943.-2022) docente stimata e amata di Lettere al Liceo “Savoia”. A lei è stata intitolata il 9 giugno scorso l’Aula Magna dell’Istituto Savoia Benincasa e dedicato il libro “Una vita per l’insegnamento” presentato agli studenti in occasione della lectio magistralis sulla relazione educativa nella scuola.

Dichiarazioni:

Bertini: “E’ un onore per me celebrare la nascita del liceo scientifico. Il 14 dicembre si apriranno ufficialmente le celebrazioni per il centenario, che andranno avanti da dicembre ad aprile 2024. Ci sarà un ciclo di incontri connotati dalla presenza di ex studenti liceali che si sono ormai affermati. Tutti gli eventi saranno aperti ai cittadini nel convincimento che il rapporto tra città e liceo sia un momento importante di riflessione sul valore educativo e formativo della scuola.

D’Amico: “Poche volte mi è capitato di essere presente ad anniversari così importanti come quello del Savoia. Si uniscono due emisferi, quello umanistico con quello scientifico e questo è il coronamento di un percorso meraviglioso che non può che far onore a questo liceo scientifico. Come Ufficio scolastico regionale vogliamo costruire insieme la Cultura e aprire le porte della scuola a tutta la città.

Galeazzi: Sono veramente lieto di essere qui con voi per celebrare questo centenario anche se questo termine, “celebrare”, rischia di essere fuorviante. Vorrei porre l’accento sulla duplice dimensione, del riconoscimento e della riconoscenza. Abbiamo un po’ perso di vista il ruolo della scuola, il centenario sia occasione per una sua riscoperta, senza dimenticare il ruolo fondamentale degli insegnanti. Proviamo a rendere una manifestazione “celebrativa” qualcosa di vitale, per tornare a valorizzare la Scuola a partire dal perimetro di una città di provincia come Ancona. Sono stati 100 anni di storie e ora guardiamo avanti. Onoriamo il passato ma con l’impegno di aprirci al futuro.

Luccarini: Ho passato qui anni bellissimi come insegnante, affiorano fantastici ricordi e anche un po’ di nostalgia. L’assedio più grande oggi è quello dell’ignoranza. L’entusiasmo della dirigente è contagioso e il fatto stesso di aprire la scuola alla città è importantissimo. C’è un bisogno fondamentale di luoghi visibili dove si produce cultura. Tanti auguri Savoia!





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2023 alle 15:04 sul giornale del 09 dicembre 2023 - 550 letture






qrcode