contatore accessi free
SEI IN > VIVERE ANCONA > ATTUALITA'
comunicato stampa

I Centri ricreativi comunali riprendono l'attività, servizio gratuito per 140 minori

2' di lettura
38

Riprendono l'attività, il prossimo lunedì 26 febbraio, i Centri ricreativi comunali, strutture storiche dell'Amministrazione comunale a fruizione gratuita rivolte a bambini e ragazzi di età compresa tra i 6 e i 14 anni che frequentano le scuole primarie o secondarie di primo grado.

Trovamici di Via Torresi (presso le scuole D.Savio), La Cicala di Via Brecce Bianche, La Bottega della Fantasia di Via Flavia e Nonni e Nipoti di Collemarino, affidati alla gestione di CoosMarche, onlus di comprovata esperienza e preparazione, aggiudicataria dell'appalto, riaprono i battenti accogliendo con attività quali sostegno didattico e nei compiti, laboratori di varia natura, giochi liberi e di squadra un totale di circa 140 minori.

Nel corso della riunione di ieri convocata dall'assessorato ai Servizi sociali, per la prima volta sono stati invitati gli Istituti Scolastici comprensivi, ai quali si rivolge il nuovo progetto che riguarda i minori di questa fascia dì età. In sostanza le attività ludico-creative che si svolgono presso i citati Centri ricreativi sono proposte con modalità "itinerante" anche nelle scuole che lo richiederanno. Venendo incontro, anche in questo caso, alle esigenze delle famiglie, è stata sottoposta ai referenti degli istituti scolastici di ospitare nella fascia pomeridiana come anche in quella della mattina, ove possibile, laboratori rivolti sia ai minori sia ai loro genitori. Le richieste pervenute, spesso di natura pratica, riguardano laboratori di arteterapia, di educazione alle emozioni e all'affettività, di educazione alimentare, di sostegno alla genitorialità e anche di utilizzo corretto della DAD, la didattica a distanza, in particolare nelle sue componenti tecnologiche. Competenze che interessano i più giovani ma anche i loro familiari, in particolare in contesti con carenze nell'integrazione, nella lingua e nell'inclusione, con obiettivi quali un accrescimento dell'autostima, della capacità di attivare le proprie risorse e l'acquisizione di abilità ed autonomie personali e sociali.

Da parte del mondo della Scuola sono stati espressi interesse e disponibilità verso il progetto volto ad ospitare questi nuovi laboratori (che saranno gestiti dai professionisti di CoosMarche o ad essa associati) fermo restando che ogni istituto dovrà verificare spazi, orari e condizioni per potere essere operativi.

Massima disponibilità a sostenere le scuole nell'ambito del progetto è stata data dall'assessore Manuela Caucci, presente all'incontro la quale evidenzia che "il progetto condotto in collaborazione con i professionisti della CoosMarche per la prima volta varca i confini dei Centri ricreativi comunali e va ad ampliare l'offerta ludico -ricreativa, sia perchè si rivolge agli Istituti comprensivi, sia perchè offre l'opportunità anche ai genitori di partecipare alle attività dei figli e di avere un momento di confronto e se necessario di sostegno con gli operatori a ciò preposti".

Riguardo ai centri ricreativi, c'è ancora qualche posto disponibile. Le iscrizioni avvengono online sul sito del Comune.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2024 alle 13:15 sul giornale del 22 febbraio 2024 - 38 letture






qrcode